Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

EBSL 2019, Matticoli dirige la finalissima per la terza volta

Omar Ruberti - 08/09/2019, 14:00

Alle 18 di oggi (19 in Italia), le selezioni nazionali di Portogallo e Russia si affrontano per conquistare il titolo di Campioni d’Europa. A dirigere la finalissima, ancora una volta, sarà l’arbitro italiano Gionni Matticoli che, dopo le edizioni del 2014 e 2016, è stato designato nel match decisivo della Euro Beach Soccer League 2019.

La ventiduesima edizione del torneo più importante a livello europeo, promossa dalla Beach Soccer Worldwide, si è svolta in tre tappe, due Regular Season e la Superfinal, quella che si conclude oggi. Per ciascuna di queste tappe si sono affrontate un totale di 28 nazionali, 12 nella Division A e 16 nella Division B tra cui la debuttante Finlandia e i Paesi Bassi, tornata a partecipare alle competizioni internazionali dopo alcuni anni di assenza.

Le due fasi regolari si sono svolte a Nazaré, in Portogallo, dal 5 al 7 luglio e a Catania dal 16 al 18 agosto. Gli arbitri italiani sono stati grandi protagonisti per tutto il torneo: a Nazaré sono infatti volati Saverio Bottalico e Luca Romani, convocati anche a Catania insieme con Alfredo Pavone e Fiammetta Susanna portando addirittura a quattro la pattuglia dei fischietti italiani, ancora una volta la più numerosa, forte dei suoi cinque internazionali iscritti negli elenchi FIFA.

La Superfinal si tiene a Figueira da Foz, città portoghese nel distretto di Coimbra, al centro della costa atlantica, nella Beach Sports Complex a Praia de Buarcos, con una capienza di 2.500 spettatori. Le otto squadre che si contendono il titolo, e che hanno conquistato l’accesso nelle precedenti fasi, si sono affrontate in due gironi: Russia, Spagna, Bielorussia e Svizzera nel Gruppo 1; Portogallo, Italia, Turchia e Ucraina nel Gruppo 2. Anche alla Promotion Final della Division B sono arrivate otto selezioni: Grecia, Ungheria, Repubblica Ceca e Georgia, in quanto vincitrici della Regular Season; Romania, Kazakistan ed Estonia (subentrata dopo il ritiro della Bulgaria), piazzatesi tra le migliori seconde delle fasi precedenti; Azebergian, infine, intenta a conservare la propria permanenza nella Division A, nel corso della quale si è classificata ultima tra tutte le dodici partecipanti.

Sedici gli arbitri convocati per l’ultima fase e affidati all’istruttore FIFA Lakhdar Benchabane, tra questi i due internazionali italiani, Matticoli e Bottalico.

Bottalico ha cominciato dirigendo, insieme con il collega tedesco Torsten Guenther, Estonia-Azerbaigian (4-3); il secondo giorno è stato designato per Bielorussia-Svizzera (6-5) con il collega francese Sofien Benchabane; poi ha arbitrato Azerbaigian-Repubblica Ceca (6-1) con il bulgaro Vladimir Tashkov e concluderà insieme con il collega francese Moussa Bounaanaa nella finale 7/8 posto tra Svizzera-Ucraina in programma oggi alle 12:45 (13:45 in Italia).

Matticoli ha esordito con Russia-Bielorussia (4-4 e 2-1 d.c.r.) insieme con l’arbitro portoghese Sergio Gomes Soares; con il collega russo Victor Listratov, invece, ha diretto Azebergian-Romania (2-1), mentre il terzo giorno è stato designato per lo scontro tra Spagna-Bielorussia con il portoghese Antonio Perreira Almeida.

La finalissima di oggi, la terza per questo torneo e l’undicesima in carriera, vedrà al suo fianco il francese Sofien Benchabane. Con cinque titoli ciascuno Russia e Portogallo sono le nazionali europee che hanno vinto più volte questa competizione. Si tratta della 169ᵃ gara internazionale per il fischietto isernino che guarda con fiducia l’appuntamento della FIFA Beach Soccer World Cup 2019 in programma in Paraguay dal 28 novembre al 1° dicembre.

È possibile vedere la gara in diretta streaming all'indirizzo http://www.beachsoccer.com nella sezione “live broadcast”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente