Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il via della nuova Stagione con il raduno precampionato

Fabio Gafforini - 10/09/2019, 10:30

CRA Lombardia
Una quattro giorni intensa, formativa e qualificante: questo è quello che ha rappresentato il raduno precampionato del Comitato Regionale Lombardia, svoltosi dal 29 agosto al 1°settembre nella cornice dell’Antico Borgo La Muratella di Cologno al Serio e sui campi dello stesso comune, di Urgnano e di Ghisalba.
Un evento con numeri sintomatici della forza del movimento arbitrale lombardo: tra arbitri, assistenti ed osservatori si sono susseguiti nella quattro giorni di lavori quasi 600 associati provenienti dalle 25 sezioni lombarde.
Un lavoro impegnativo ma ripagante quello per il Comitato guidato dal Presidente Alessandro Pizzi la quale vede due new entries rispetto alla stagione scorsa: Renato Faverani, che focalizzerà le sue attenzioni sull’organico degli assistenti, e Luca Detta, che si misurerà sul coordinamento con le sezioni.
I primi ad essere impegnati sono stati gli arbitri di Prima Categoria, seguiti da quelli di Promozione ed Eccellenza. Questi ultimi hanno poi vissuto una giornata in plenaria con gli assistenti, mentre l’ultimo giorno di raduno è stato dedicati agli osservatori arbitrali e agli arbitri ed assistenti neoimmessi nell’organico regionale.
Molti gli ospiti che hanno preso parte al raduno: il Componente del Comitato Nazionale Giancarlo Perinello, per il Settore Tecnico il Viceresponsabile per l’area Nord Luca Gaggero, accompagnato dai Componenti Giancarlo Frassa, Gualtiero Gasperini, l’arbitro VAR Pro Paolo Mazzoleni, dalla CAN B gli arbitri Daniele Minelli, Lorenzo Maggioni e Simone Sozza e gli assistenti Fabrizio Lombardo e Gamal Mokhtar, gli arbitri CAN C Andrea Colombo, Alessandro Di Graci, Enrico Maggio, Stefano Nicolini e Paride Tremolada.
Due i momenti salienti di questo raduno: la riunione con gli staff sezionali, che il CRA Lombardia rinnova da anni per allineare così il lavoro di tutte le sezioni lombarde e spiegare le novità della stagione in corso, dalla circolare 1 alle Norme di funzionamento degli Organi Tecnici, e la prima Consulta regionale della stagione, e la riunione con i dirigenti della Lega Nazionale Dilettanti lombarda e i dirigenti della società di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria.
«Questo momento di incontro tra classe arbitrale e società dilettantistiche rappresenta un unicum a livello nazionale» ha detto Giancarlo Perinello intervenendo durante la riunione, «Vi prometto che sbaglieremo – ha affermato invece il Presidente Alessandro Pizzi – ma al contempo vi prometto anche che lavoreremo per farlo sempre meno. Saremo, come sempre, garanzia di formazione e preparazione»
Oltre a test atletici e quiz tecnici, la formazione si è svolta per tutti in diversi momenti: sul campo e in aula per arbitri e assistenti, con interventi sui concetti di proximity, between e collaborazione del team arbitrale, in aula e in tribuna con gli osservatori, con la possibilità della visionatura collegiale di una gara di Coppa Italia di Eccellenza.
Il lavoro fatto dal Comitato lombardo, in continuità con quello degli anni precedenti, ha voluto spronare i giovani associati a migliorarsi sempre più sia dal punto di vista atletico che dal punto di vista della conoscenza del regolamento, a migliorare la credibilità della figura arbitrale, a unire grazie al confronto costruttivo gli arbitri, gli assistenti e gli osservatori lombardi per renderli un gruppo coeso e omogeneo, pronto per iniziare al meglio la nuova Stagione Sportiva.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente