Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Gli arbitri trentini ripartono dalla Val di Non

Massimo Tedoldi - 10/09/2019, 15:00

CPA Trento
Gli arbitri, assistenti e osservatori del Comitato Provinciale Arbitri di Trento si sono ritrovati lo scorso fine settimana per preparare al meglio l’inizio del Campionato. Il Comitato ha scelto il suggestivo scenario di Fondo in Val di Non per dare il via a questa nuova Stagione, iniziata nella mattinata di venerdì con i test atletici sotto l’occhio vigile del presidente del CPA Giorgio Daprà e del Referente per la Preparazione Atletica Samuele Negriolli, che si sono conclusi con ottimi risultati.
Ospite della prima giornata il Componente del Comitato Nazionale Giancarlo Perinello che ha sottolineato gli enormi passi in avanti compiuti dal CPA, che ha riportato la realtà arbitrale trentina a competere ad alti livelli con le altre realtà regionali e nazionali, distinguendosi per impegno e professionalità, ma soprattutto grazie agli enormi sforzi profusi dal Presidente e i suoi validi collaboratori.
Dopo il pranzo presso l’hotel Milano, il raduno è entrato nel vivo con il Presidente Daprà che ha presentato la sua squadra per questa Stagione Sportiva. Oltre alle riconferme di Giuseppe Ziliani come componente per la Prima categoria, Francesco Cirillo come Responsabile del Calcio a 5, Angelino Iuliano come Segretario e Luigi Patil come componente per gli Assistenti, le novità sono rappresentate da Emanuele Battaia come Vice-Presidente e Vincenzo Rossi come collaboratore per il Calcio a 5.
Il Presidente Daprà e il componente Patil hanno quindi impartito le linee guida soffermandosi sul concetto di “collaborazione” tra arbitro e assistente: “fare squadra” è stato il motivo ricorrente di tutta la prolifica due-giorni.
Molto apprezzato è stato poi l’intervento degli arbitri e assistenti trentini in forza agli organi tecnici nazionali, ragazzi che hanno dimostrato e fatto permeare a profusione ai propri colleghi regionali valori come l’impegno, la costanza, la serietà, la passione il sacrificio e l’attaccamento alla maglia. In serata disposizioni e colloquio con gli arbitri operanti nella Prima Categoria.
Sabato mattina, dopo una introduzione dedicata al nuovo referto elettronico, ampio spazio è stato riservato alla circolare numero uno a cura dal Settore Tecnico, così come ai quiz tecnici. È seguito il dibattito e le disposizioni congiunte con gli osservatori, i quali hanno avuto modo nel pomeriggio di approfondire varie tematiche relative al nuovo modo di approccio e valutazione della prestazione arbitrale.
In chiusura, soddisfatto il Presidente Giorgio Daprà per la partecipazione dimostrata dai ragazzi e la consapevolezza che anche quest’anno scenderanno in campo con la consueta preparazione e professionalità, che ormai li contraddistingue.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente