Comportamentale e tanta match analysis nei 9 giorni di raduno

CRA Sicilia

Comportamentale e tanta match analysis nei 9 giorni di raduno“Modalità, ritmi, tempistica, prestazioni e orari come nei raduni degli Organi Tecnici Nazionali per abituarsi a queste cadenze ed essere preparati in quanto tutti potenzialmente siete pronti per il passaggio di categoria”. Con queste parole il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta ha aperto il raduno di inizio Campionato per tutti gli arbitri, assistenti e osservatori, dall'11 al 19 settembre si è tenuto ad Enna.
Un raduno che era già iniziato il 26 e 27 agosto con i test atletici nella pista dell’impianto sportivo del capoluogo ennese che ha messo alla prova i 250 associati convocati per le verifiche atletiche e le visite mediche. “Mi aspettavo qualcosa in più ai nastri di partenza – ha subito sottolineato Cavarretta – ma sono sicuro che l'impegno e la preparazione saranno massimi già dalle prime partite dei campionati che si preannunciano agonisticamente impegnativi”.
E in effetti tutti hanno risposto positivamente come ha rilevato anche Giancarlo Perinello, Componente del Comitato Nazionale dell'AIA che ha seguito tutti i lavori. “Complimenti per la competenza, la maturità e l'ammirabile lavoro di qualità che state svolgendo – ha detto – prendete questo raduno come punto di partenza e tutti dobbiamo collaborare, ciascuno nel proprio ruolo, per fare in modo che i campionati di questa terra bellissima ma non facile abbiano una impeccabile regolarità di svolgimento”.
Ampio spazio è stato dedicato alla Circolare n. 1, spiegata e analizzata da Alessandro Guerriero di Catanzaro, Domenico Archinà di Locri e Antonio Di Paola di Catania, del Settore Tecnico, mentre le disposizioni tecniche e comportamentali sono state approfondite dai Componenti del CRA, ciascuno per i rispettivi ruoli.
Numerosi gli ospiti che hanno dato il loro contributo come il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Santino Lo Presti, che ha chiesto dialogo e trasparenza tra le parti di questo sport per limitare gli episodi violenti, i rappresentanti delle società sportive presenti, che sollecitano anche una maggiore frequenza di questi incontri, e la Responsabile dell’Ufficio giustizia LND Simona Boatta, che ha evidenziato le anomalie che emergono dalla lettura dei referti di gara, che vanno compilati con molta attenzione.
Particolare cura è stata dedicata alla nuova introduzione del referto on line con il Componente della Commissione “Servizio Informatico e Statistico” Andrea Pacini e il Referente Informatico regionale Carlo Pollace; alla formazione degli osservatori, fondamentali per la crescita dei giovani arbitri, dove accanto a Orazio Postorino è stato affiancato Antonino Sciabarrà; allo spostamento e alla nuova mobilità dell’arbitro sul terreno di gioco, cui il Presidente Cavarretta ha dedicato un momento rilevante. Ricca di contenuti anche la prima Consulta della Stagione, coordinata dal Presidente CRA e dal Componente Nazionale Perinello, durante la quale sono state tracciate le linee programmatiche dell’annata sportiva appena iniziata.
Sono stati giorni intensi di raduno durante i quali gli strumenti messi a disposizione sono stati tanti, peculiari per ogni ruolo e categoria, con tante lezioni tecniche specifiche, e decine di filmati di gare regionali analizzati e commentati, con il Presidente del CRA che ha esortato gli arbitri a “stare sempre concentrati”. Non sono mancati i momenti di distensione come la ricorrenza del compleanno di Cavarretta e il riconoscimento consegnato a Vincenzo Zampardi, fino alla sorsa Stagione Componente CRA.
Selezionati inoltre i Talent scelti per la nuova Stagione Sportiva: Simonpietro La Malfa, Rossella Daidone e Daniele Mastrosimone (Palermo); Giuseppe Pecora (Messina), Vincenzo Carnemolla (Ragusa), Valerio Gambacurta (Enna), Alessio Marino (Acireale) e Gabriele Marino (Siracusa).
“Come ogni anno – ha concluso Cavarretta – questo è un appuntamento importante per partire bene con le corrette informazioni e uniformità di applicazione, dove ci confrontiamo e ci prepariamo con passione e impegno, in un dialogo aperto e costante, sicuramente molto costruttivo”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri