Passione, professionalità e competenza al Raduno di C5

CRA Sicilia

Passione, professionalità e competenza al Raduno di C5I raduni di inizio campionato del Comitato Regionale Arbitri Sicilia si sono conclusi con la tre giorni dedicata agli arbitri e osservatori di calcio a 5, che si sono radunati da giovedì 19 a sabato 21 settembre ad Enna, coordinati dal responsabile regionale Antonino Ignazzitto e da Mariano Privitera, inserito quest'anno nell'organico del futsal regionale, col supporto del Presidente del CRA Michele Cavarretta che ha seguito tutti i lavori.
I test atletici hanno avuto inizio nel pomeriggio del giovedì nei campi di atletica del capoluogo ennese. Le attività sono poi proseguite nella struttura che ormai ospita da qualche anno a questa parte i raduni regionali, con specifiche riunioni, illustrazioni delle linee guida, analisi dei filmati, nuova mobilità in campo e per gli osservatori, analisi in video di una gara ed esame delle anomalie riscontrate nelle relazioni della scorsa Stagione. Giorni intensi di lavori, con interventi fortemente motivazionali da parte del Presidente del CRA Michele Cavarretta, dell'arbitro e degli osservatori siciliani nella Commissione Nazionale di futsal: Vincenzo Brischetto, Salvatore Lombardo e Alfredo Santanocita, che hanno permesso, con i loro racconti, di respirare le atmosfere degli Organi Tecnici Nazionali.
In aula, le attività sono state particolarmente intense e concentrate sugli aspetti regolamentari, con la presenza di Domenico Guida di Lecco e Vito Di Paola di Palermo del Settore Tecnico dell’AIA che, dopo avere sottoposto arbitri e osservatori ai quiz tecnici, hanno approfondito le linee guida specifiche per la nuova Stagione per l’interpretazione di un regolamento che si evolve sempre e costantemente.
Selezionati i talent: Andrea Antonio D'Aquino (Catania), Carmelo Gurrieri (Ragusa) e Lorenzo D'Avaro (Marsala). Per il progetto Woman è stata proposta Michela Tomasino (Catania).
“Giorni intensi di attività – hanno concluso Cavarretta e Ignazzito – di cui siamo veramente soddisfatti per i risultati raggiunti e il lavoro proficuo svolto, ma soprattutto perché sono emerse passione, competenza e professionalità che costituiscono certamente le basi per affrontare i difficili campionati regionali maschili e femminili, che anche quest'anno si preannunciano agonisticamente e tecnicamente molto impegnativi”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri