Ciancaleoni: “Godetevi il momento con divertimento”

CRA Umbria

Ciancaleoni: “Godetevi il momento con divertimento”Si sono svolti nel mese di settembre nella sede della LND-CRU di Perugia, i raduni precampionato che hanno visto impegnati gli associati di tutte le categorie a disposizione della Commissione presieduta da Luca Ciancaleoni, con l’organico completato dalle ultime immissioni di giovani arbitri transitati dalle Sezioni.

Si è iniziato con arbitri e osservatori di Calcio a 5, sotto la guida del Componente Mario Donati e l’intervento di Roberto Fichera del Settore Tecnico Arbitrale. Ha portato il suo saluto Simone Ortenzi, Responsabile Regionale Calcio a 5. Il giorno successivo gli arbitri di Prima e Seconda Categoria hanno ricevuto le disposizioni dai Componenti Nicola Fraschetti e Alessio Raspa, mentre il Coordinatore Roberto Rossi si è riunito con gli Organi Tecnici Sezionali per uniformare le direttive.

È seguita poi la tre giorni con arbitri, assistenti e osservatori di Eccellenza e Promozione con gli importanti interventi del Vice Presidente Mauro Bonini e il Componente Paolo Piediluco, che hanno argomentato il briefing pre-gara, “come momento fondamentale per ricordare ruoli e competenze, per saper valutare correttamente gli eventi che si presentano durante la gara”. Luca Cucchiarini, Componente assistenti, ha mostrato a quest’ultimi numerosi video riguardanti il fuorigioco e la collaborazione, con focus sul coraggio e sul timing della segnalazione. Il Componente osservatori Luciano Pistoli Alunni infine ha ribadito l’importanza di questo ruolo per la crescita dei giovani associati.

Particolare attenzione è stata posta alle prove atletiche, ai test tecnici e alle modifiche del regolamento riportate nella Circolare 1, illustrata e discussa con la preziosa collaborazione di Paolo Consonni, Francesco Barillà e Fabio Serpilli, Componenti del Settore Tecnico AIA. Gli interventi del Presidente Ciancaleoni hanno enfatizzato principalmente due argomenti, il concetto di squadra e lo spostamento: “Indicazioni chiare per utilizzare tutti lo stesso metodo di lavoro, con ruoli ben definiti e condivisi, obiettivi comuni per la vittoria della squadra arbitrale”.
Spostamento alla ricerca del between e proximity che è già stato applicato e utilizzato dagli arbitri di Eccellenza e Promozione nella scorsa stagione con buoni risultati.

Nel tardo pomeriggio della seconda giornata del raduno, sono intervenuti il Presidente Regionale dell’AIAC Pierluigi Vossi che ha posto l’accento sul ruolo formativo degli allenatori; del Giudice Sportivo Marco Brusco che si è soffermato particolarmente sull’importanza del rapporto di gara; del Presidente della LND-CRU Luigi Repace che ha rimarcato lo spirito di collaborazione esistente con gli arbitri, che dal punto di vista comportamentale devono essere irreprensibili.

Chiusura riservata a Maurizio Gialluisi del Comitato Nazionale, che ha apprezzato i lavori svolti sul terreno di gioco e l’analisi dei video della massima categoria regionale: “Questo tipo di lavoro contribuisce a una crescita significativa degli arbitri e assistenti umbri che hanno avuto la possibilità di potersi rivedere e riflettere sul loro operato in campo”.

Ciancaleoni in chiusura ha esortato gli associati a essere concentrati fin dal primo minuto di gioco, a fare un’analisi dell’errore come parte del processo di apprendimento, a rispettare per essere rispettati e soprattutto a godersi il momento con divertimento.

In copertina il Presidente Luca Ciancaleoni con gli arbitri umbri.
In gallery:
1. Riscaldamento degli arbitri prima dell’esecuzione dei test atletici.
2. Esecuzione dei test atletici.
3. Lavori in aula.
4. Lezione tecnica sul terreno di gioco.
5. Foto di gruppo.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri