Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Corso dopo corso

Alessandro Masini - 15/10/2019, 16:00

Sezione di Jesi
Indire un corso arbitri durante l’estate? Possibile per la Sezione di jesina!
Questo è stato il guanto di sfida lanciato dal Presidente sezionale Riccardo Piccioni che ha riscosso successo presso le giovani ragazze e ragazzi del territorio circostante.
Una decisione più che giustificata in quanto la Sezione, in particolare tramite i social network, ha cominciato a reclutare i ragazzi a inizio estate, una volta conclusa la stagione scolastica.

È stata inoltre registrata una massiccia presenza alle lezioni in quanto gli stessi candidati non erano ancora impegnati nell'attività scolastica e dunque più liberi di studiare il Regolamento del Giuoco del Calcio.

Il Presidente Piccioni, prima che i ragazzi sostenessero l'esame, ha sottolineato nuovamente che la scelta di diventare arbitri è stata libera e non obbligata da nessuno: "Da oggi siete arbitri a tutti gli effetti e pretendo da ciascuno il massimo impegno e il dovuto rispetto per l'Associazione e i vostri colleghi. Per far rispettare le regole agli altri dobbiamo essere i primi a rispettarle all'interno dell’AIA".

Così nei giorni scorsi, la Commissione d’esame composta dal Presidente di Sezione Piccioni, dal vice Presidente Alessandro Masini, dal Componente del Comitato Regionale Arbitri Marche Alessandro Marinelli e dal Componente della Commissione Arbitri Interregionali Gustavo Malascorta ha presentato nove nuovi arbitri: Francesco Coppola, RamyFateh, RaslanFateh, Laura Gioviti, Simone Malascorta, Kamal Mosaid, Cristian Panetti, Anton Paris e AndiSkura.

Ma non è finita qui. Numerose infatti sono state le richieste pervenute per il prossimo corso in partenza in autunno, grazie alla costante presenza presso le principali manifestazioni organizzate nel territorio jesino.

Da segnalare l’iniziativa ludica, proposta in uno degli ultimi eventi per incuriosire ragazze e ragazzi, che ha fatto indossare a più di 50 giovani la nuova divisa per indovinare la quantità di palline contenute in un box di vetro. Colui che si è avvicinato di più al numero esatto è stato premiato con un pallone della Lega di Serie A della scorsa stagione.

In copertina: i neo arbitri omaggiati di divisa, taccuino e fischietto.

In gallery:
1. L’intervento di Piccioni in apertura d’esame
2. Un momento dei quiz tecnici



Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente