Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno intersezionale di calcio a 5

Francesco Leone - 07/11/2019, 19:30

Sezione di Catanzaro
Il 27 ottobre si è svolto, presso la Sezione di Catanzaro, il raduno intersezionale degli arbitri e degli osservatori di futsal, inquadrati nell’Organo Tecnico Sezionale, a cui hanno preso parte le consorelle Sezioni di Cosenza, Crotone, Lamezia Terme, Paola e Soverato.
Franco Falvo, Presidente della Sezione ospitante, ed Emilio Verrengia, responsabile futsal della stessa, supportati dall’arbitro Adamo Lamonica hanno aperto i lavori, che, da subito, si sono tradotti in una full – immersion in questa disciplina, in tutte le sue sfaccettature.
L’evento è stato impreziosito da Ercole Vescio, Responsabile del futsal del Comitato Regionale della Calabria, e Gennaro De Falco, responsabile regionale del progetto “Talent e Mentor fustal” del Settore Tecnico, reduce da un raduno a Coverciano.
Gli arbitri, quindi, hanno sostenuto i quiz tecnici. Le risultanze delle prove sono state soddisfacenti. La correzione ed analisi dei quiz ha prodotto un confronto dialettico e costruttivo sull’interpretazione e l’applicazione del regolamento.
Ultimati i test tecnici, i relatori hanno illustrato, all’attentissima platea, i concetti relativi alla figura dell’arbitro, soffermandosi sull’aspetto tecnico, comportamentale, motivazionale ed atletico.
Emilio Verrengia ha messo a fuoco le qualità di un arbitro di calcio a 5: preparazione tecnica, atletica e concentrazione.
Luca Petrillo, arbitro nazionale di futsal della Sezione di Catanzaro, ha trasmesso ai presenti il suo entusiasmo e la sua carica motivazionale, nonché ha ribadito, con forza, il seguente concetto: è importante credere in quello che si fa.
Conclusi i lavori, tutti i partecipanti hanno avuto la consapevolezza di essere cresciuti, grazie a questo momento di conoscenza e confronto.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente