Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN C, Damato: “Siate convinti delle vostre capacità e credete in voi stessi”

Marco Marinelli - 09/11/2019, 22:30

Si è concluso il raduno della Commissione Arbitri Nazionale di Serie C, che ha coinvolto presso il Grand Hotel Gallia di Milano Marittima i 73 arbitri e i 158 assistenti dell’organico guidato dal Responsabile Antonio Damato.
La terza giornata si è aperta presso il vicino stadio “Todoli” con un allenamento degli arbitri, i quali, divisi in due gruppi dai preparatori atletici e fisioterapisti, hanno sostenuto carichi di lavoro differenziati a seconda delle designazioni per la prossima domenica, sotto la supervisione del Componente del Settore Tecnico AIA nel modulo bio-medico Claudio Castellini.
Nel frattempo, gli assistenti arbitrali hanno svolto una lezione specifica in aula guidati dai Componenti Elenito Di Liberatore e Paolo Calcagno, che hanno esaltato il ruolo dell’assistente, di supporto al capo terna e mai eccessivamente ingerente.
L’intervento di Calcagno: “Ricordatevi che se all’arbitro sfugge qualcosa siete l’unica ancora di salvataggio. Avendo un impegno diverso, riuscite a dare un’altra chiave di lettura sugli episodi, che spesso può far la differenza”. Per Di Liberatore il focus è sull’allineamento, che ha definito “la stella polare dell’assistente, da non perdere mai di vista”. Fondamentale, quindi, lavorare sulle priorità: il bravo assistente dev’essere in grado di switchare le priorità a seconda degli eventi che si susseguono in gara, riducendo al minimo i tempi di reazione.
L’ultima fase di lavori in aula ha visto gli arbitri e assistenti impegnati ancora una volta insieme nella match analysis. Così il Responsabile Antonio Damato, costantemente coadiuvato dai Componenti della Commissione, ha sviscerato centinaia di episodi di gare di Serie C, tenendo sempre aperto un confronto diretto e costruttivo con gli arbitri e assistenti protagonisti di volta in volta dell’evento, al fine di coinvolgere e uniformare la platea sulle corrette decisioni da prendere.
Damato infine ha voluto chiudere il raduno con queste parole: “Devo fare i complimenti a tutti. Sono stati tre giorni davvero intensi, ma li avete vissuti con la massima attenzione. Per gli arbitri è stata sicuramente molto utile la presenza degli assistenti, così da approfittarne per fare didattica su concetti come fuorigioco e collaborazione. Curate i dettagli in campo e siate professionali con tutte le componenti, quello che vi chiediamo è di andare in campo e dare il massimo. In bocca al lupo”.
In copertina: Damato assieme a Di Liberatore e Calcagno in un momento di match analysis.
In gallery:
1. Un’istantanea dell’allenamento degli arbitri;
2, 3 e 4. Alcuni momenti della lezione di Calcagno e Di Liberatore agli assistenti;
5. I Componenti Emilio Ostinelli e Maurizio Ciampi (in primo piano) al lavoro sullo studio di un episodio;
6. Una veduta sulla platea di arbitri e assistenti;
7. La Commissione CAN C in posa con il Componente del Settore Tecnico Giampaolo Perini.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente