Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

RefereeRUN, svolta a Reggio Calabria la 10 Km del Trofeo dei Bronzi

Pierpaolo Le Fosse - 02/12/2019, 18:49

Nello splendido e suggestivo panorama in riva allo Stretto, tra le vie di una città incantevole e dall’inestimabile patrimonio storico-culturale, ha preso il via nella giornata di domenica 1 dicembre, la terza Tappa della RefereeRUN, il Campionato Italiano di corsa su strada sulla distanza dei 10 km riservato agli associati AIA, nell’ambito del I Trofeo dei Bronzi. Ad organizzarla, in collaborazione con l'ASI (Associazioni Sportive Italiane), è stata l'Atletica Sciuto, di Mario Sciuto, a cui l'Associazione ha consegnato la maglia AIA e la spilla.
L’evento è stato curato nei minimi dettagli, con un ampio stand dell’Associazione Italiana Arbitri allestito in Piazza Duomo, dove hanno avuto luogo partenza ed arrivo e che ha fatto da punto di riferimento per gli oltre 140 arbitri iscritti alla manifestazione. Già dal giorno precedente la competizione, sempre presso lo stand della RefereeRUN AIA, tutti gli arbitri hanno potuto ritirare i pettorali con il relativo pacco gara.
E’ stato un momento di aggregazione importante, a dimostrazione di quanto il movimento arbitrale sia attento e sensibile nel compiere gesti degni di essere ricordati, come già avvenuto nelle tappe precedenti. E’ importante infatti sottolineare che lo sponsor solidale della RefereeRUN è l’AIL, l’Associazione Italiana contro la Leucemia, sempre presente al fianco della manifestazione ed a cui gli arbitri hanno devoluto in beneficenza parte della quota d’iscrizione.
Grande merito per questa terza Tappa al vincitore assoluto Luca Ursano, arbitro della Sezione di Catanzaro che ha percorso i 10 Km in 33 minuti e 58 secondi, conquistando il primo posto nella categoria Under30 prevista dalla RefereeRUN. Secondo classificato, Vladimir Giovanni Renda sempre appartenente alla Sezione di Catanzaro con un tempo di 41 minuti e 25 secondi, mentre al terzo posto si è classificato Gabriele Cortale della Sezione di Locri, con un tempo di 45 minuti e 37 secondi. Nella categoria maschile 30-44 successo di Pietro Grande della Sezione di Catanzaro, che giunge al traguardo con un tempo di 38 minuti e 57 secondi, mentre nella categoria Over45, vittoria per Marco Vacchini di Biella che chiude i 10km in 39 minuti e 53 secondi.
Nella categoria donne, invece, vittoria di Stefania Cedraro della Sezione di Bergamo, che con un tempo di 51 minuti e 30 secondi chiude il percorso della 10 km davanti alle altre concorrenti. Secondo posto per Federica Perri della Sezione di Lamezia Terme, giunta al traguardo in 1 ora 11 minuti e 48 secondi.
Il Responsabile Eventi AIA, Alessandro Paone, ottimamente supportato da Vincenzo Pepe della Sezione di Nocera Inferiore per l’elaborazione delle classifiche, nel corso delle premiazioni, ha voluto ringraziare la FIDAL per il supporto dimostrato verso la RefereeRUN, attraverso una serie di iniziative, come la Run Card AIA che consente agli associati di poter partecipare a numerose gare podistiche, ha alla fine dichiarato: “Sono soddisfatto per la riuscita dell’evento e sono certo che i numeri andranno sempre ad aumentare”.
Un doveroso ringraziamento è stato inoltre rivolto al Presidente della Sezione di Reggio Calabria Francesco Catona che, grazie alla preziosa collaborazione del “factotum” Roberto Pungitore, è riuscito a curare il tutto in ogni minimo dettaglio. “Grazie di vero cuore a tutti, speriamo di poter riproporre l'evento anche nella prossima stagione, siamo consapevoli dell'importanza di tali iniziative", hanno chiosato entrambi.
Soddisfatto il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Calabria Francesco Longo per l’organizzazione dell’evento, il quale ha dichiarato: “Vorrei sottolineare l’importante apporto fornito dai tanti associati calabresi che, attraverso la loro presenza, hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione. A nome di tutto il Comitato, siamo orgogliosi che una tappa della gara abbia deciso di approdare in Calabria”.
Da sottolineare inoltre la presenza di Stefano Archinà e Francesco Milardi, rispettivamente Componente del Comitato Nazionale e Vice Responsabile del Settore Tecnico che, insieme ad Alessandro Pizzi, Presidente del Comitato Regionale Arbitri Lombardia, si sono resi protagonisti di ottime performance sportive. “E’ innegabile il fatto che determinati risultati, siano la testimonianza del fatto di avere a disposizione degli ottimi atleti oltre che dei bravi arbitri”, hanno dichiarato i primi due, mentre il Presidente degli arbitri lombardi ha detto: “Emozionato per la grande ospitalità ricevuta, spero di poter ricambiare tanto affetto con la tappa di Milano in programma il prossimo 5 aprile”.
Una giornata nella quale è stato possibile tra l’altro visitare gratuitamente il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria che ospita i famosi Bronzi di Riace.
L’appuntamento è per la quarta tappa, che sarà in calendario il prossimo 31 dicembre a Roma, con la Atleticom We Run Rome 2019, organizzata dalla Sezione di Roma1 in collaborazione con il CRA Lazio.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente