Meli allo stage formativo su tecnica, atletica e nutrizione

CRA Sicilia

Meli allo stage formativo su tecnica, atletica e nutrizione“Oggi siamo qui perché vogliamo sentire da voi quali sono le principali carenze, imperfezioni e punti di forza che avete notato in questa prima fase dei campionati, perché dietro ogni designazione c’è una riflessione e una attenta valutazione”. Con queste parole il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta ha dato inizio allo stage che in date diverse ha coinvolto arbitri, assistenti, talent e ha impegnato tutti i Componenti Regionali.
Obiettivo principale dello stage, iniziato il 23 novembre per gli arbitri e il 29 per gli assistenti, è stato quello di lavorare sull’analisi delle varie situazioni di gioco, attraverso la visione di video di gare dei campionati regionali, per approfondire ed esaminare comportamenti, posizionamenti e applicazione delle regole, osservate da varie angolazioni e differenti punti di vista, per uniformare l’operato nei terreni di gioco.
Interessante e molto seguito è stato lo spazio dedicato per la prima volta all’alimentazione e al corretto rapporto tra lo sport e le proprietà nutritive degli alimenti, tenuto dalla biologa nutrizionista Donatella Maira, che ha illustrato con estrema chiarezza i cibi e le loro proprietà nutritive prima, dopo e durante una prestazione atletica.
Vincenzo Meli, Responsabile del Modulo Regolamento del Settore Tecnico, con l’ausilio di specifici recenti contributi video, ha dedicato ampio spazio all’applicazione delle novità della Circolare n.1. “Questi incontri sono importanti per la crescita di tutti noi – ha detto Meli – e con il lavoro costante è possibile colmare gli ostacoli e i dubbi che l’interpretazione di una regola possa generare”. Per il Settore Tecnico erano presenti anche Luca Barbarino e Christian Valerio.
Momenti importanti sono stati dedicati alle norme comportamentali e alla collaborazione tra arbitri, assistenti e osservatori, ciascuno nel proprio ruolo, affrontati dai rispettivi responsabili regionali. “Il confronto – ha concluso Michele Cavarretta – è stato fondamentale per capire quali sono le difformità e le esigenze che i direttori di gara e i collaboratori possono avere nel corso di una Stagione, e il Comitato Regionale mette prontamente a disposizione tutti gli strumenti idonei per risolvere e determinare comportamenti e decisioni che siano conformi all’applicazione delle regole”.
Il 7 dicembre sarà la volta degli osservatori.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri