Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN C, la Stagione degli arbitri riparte dal raduno di Coccaglio

Fabio Gafforini - 09/01/2020, 22:30

Si tiene nella cornice dell’Hotel Touring di Coccaglio il raduno per gli arbitri di CAN C, pronti per affrontare i nuovi impegni rappresentati dalle prime gare del girone di ritorno di Campionato.
Inizio nel primo pomeriggio sul campo annesso all’hotel con lo svolgimento dei test atletici – i consueti 40 metri e lo Yoyo test – svolti sotto l’occhio attento dei preparatori atletici Gilberto Rocchetti, Vincenzo Gualtieri, Marco Ladisa, Mario Romagnoli, Giuseppe Garavaglia, Giuseppe Chieppa e Andrea Chieppa e con la supervisione di Giacomo Passalacqua del Modulo Biomedico del Settore Tecnico e dei fisioterapisti Alfredo Iannello e Davide Pagliarulo.
Un tiepido sole ha fatto da contraltare a delle temperature vicine allo zero, alle quali però gli arbitri hanno risposto eseguendo i test atletici di sforzo massimale raggiungendo i risultati prefissati dalla Commissione.
Il rientro in aula, prima occasione di ritrovo dopo le feste natalizie, si è aperto con i saluti del Responsabile Antonio Damato e dei Componenti Maurizio Ciampi, Paolo Calcagno, Elenito Di Liberatore e Emilio Ostinelli.
“Sicuramente questo gruppo ha raggiunto un livello soddisfacente alla fine del girone d’andata – ha esordito Damato - Bisogna comunque migliorare e arrivare a risultati che, mi sento di dire, sono raggiungibili da parte di tutti”.
Il lavoro di match analysis ha occupato larga parte dei lavori pomeridiani e serali, con un continuo confronto tra gli arbitri e tutti i membri della Commissione, soprattutto su delle situazioni che si vorrebbero venissero codificate nel girone di ritorno, uniformando ancor di più il livello arbitrale dell’organico della CAN C e andando ad aumentare ancor di più il discorso della collaborazione del team arbitrale.
I quiz tecnici sono stati somministrati dal Componente del Settore Tecnico Alessandro Varriale, il quale ha proceduto alla correzione degli stessi dando atto dell’ottima preparazione tecnica dei convocati.
In serata la chiusura dei lavori: “Prontezza, credibilità, fermezza: quando decidiamo bene diamo a tutti l’idea di essere padroni della situazione di avere tutto sotto controllo - queste le parole di Antonio Damato – È fondamentale essere sempre focalizzati sulla gara”.

In copertina Il Responsabile Antonio Damato
In fotogallery
1 Lo svolgimento dei 40 metri
2 Continua lo svolgimento dei test
3 Gli arbitri impegnati nello Yo-yo test
4 I Componenti Ciampi e Di Liberatore
5 Ostinelli e Damato durante il controllo dello Yo-yo test
6 La Commissione in aula prima della somministrazione dei quiz tecnici
7 Ostinelli durante la fase di match analysis

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente