Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN C, Damato: “Essenziale avere il controllo della gara sin dal primo minuto”

Fabio Gafforini - 10/01/2020, 22:30

Continua nella cornice di Coccaglio, in provincia di Brescia, il raduno riservato agli arbitri della CAN C, giunti al giro di boa della Stagione Sportiva in corso, pronti per il ritorno dei Campionati e per la fase finale di Coppa Italia.
La sveglia presto consente un’ottimale rilevazione del peso corporeo da parte di Giacomo Passalacqua del Modulo Biomedico del Settore Tecnico, confermando anche una forma fisica ottimale degli arbitri in organico.
Seduta mattutina di allenamento defaticante – visti i test eseguiti nella giornata di giovedì e le imminenti gare del weekend - per i convocati sul campo dell’Hotel Touring, sotto la guida dello staff dei preparatori atletici. Divisi in tre gruppi, hanno eseguito diversi esercizi, con attenzione alla fase di scarico e allo stretching.
Lavori fiume in aula per la Commissione guidata da Antonio Damato: la visione di molteplici filmati delle gare arbitrate durante l’ultima giornata di andata del Campionato di Serie C permette di sviscerare vari aspetti, segnalati dagli Organi Tecnici e dagli, osservatori, che sono quelli che rappresentano le aree dove il miglioramento e il perfezionamento possono dare i risultati migliori, ma anche quelle situazioni dove i singoli e il team arbitrale sì sono ben distinti, rappresentando quindi un esempio positivo nel modo di agire per tutto l’organico. Nello specifico si è quindi trattato di collaborazione con gli assistenti, con attenzione anche al fuorigioco, agli aspetti disciplinare e di gestione delle varie componenti di una partita, fino ad entrare nell’ambito meramente tecnico con gli episodi di più difficile lettura di questa prima parte di Stagione, e che più hanno testato le capacità degli arbitri.
“L’inizio di una gara è un momento delicato – spiega Damato - bisogna avere la sensibilità tecnica e il controllo per poter valutare e prendere le decisioni migliori sin da subito. Quello che vi chiediamo è di affinare sempre di più anche questa capacità”.
Un tour de force tecnico che ha visto impegnati anche Maurizio Ciampi, Paolo Calcagno, Elenito Di Liberatore e Emilio Ostinelli ad analizzare gli episodi ed elargire i loro consigli tecnici.
In serata, a conclusione della seconda giornata di raduno, Damato ha voluto così congedare gli arbitri: “È essenziale essere chiari con le nostre decisioni, non solo tra arbitro e assistenti, ma anche nei confronti dei calciatori in campo: verrete sempre accettati”.

Nella oto principale Antonio Damato
In fotogallery:
1 Il riscaldamento in campo
2 Gli arbitri durante la seduta di allenamento
3 Un momento dello stretching
4 Diverse andature per l’allenamento di scarico
5 Gli arbitri durante la visione dei filmati
6 Ostinelli e Ciampi
7 Di Liberatore e Calcagno

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente