Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN 5, al via il raduno del centrosud. Montesardi: “Gruppo affiatato”

Paolo Vilardi - 31/01/2020, 20:20

Dopo il primo appuntamento con i fischietti del centronord della settimana scorsa a Cesenatico, si è aperto oggi il raduno di metà campionato per gli arbitri del centrosud della Commissione Nazionale per il calcio a 5, che si concluderà domani all’ora di pranzo. La location è la sala congressi dell’hotel Parco dei Principi di Bari.
Ad inizio lavori, nel primo pomeriggio, il Responsabile Angelo Montesardi ha dato il benvenuto ai vari ospiti, tra cui il Componente del Comitato Nazionale Maurizio Gialluisi, giunti nel capoluogo pugliese per salutare i fischietti impegnati in questa due giorni di approfondimenti e verifica tecnica dopo il girone di andata. “Siamo un gruppo affiatato”, ha detto Montesardi prima di dare il microfono agli ospiti. “In questo primo scorcio di Stagione abbiamo fatto bene, ma occorre la consapevolezza che possiamo ancora migliorarci”.
Il primo saluto è stato del Presidente del Comitato Regionale della Puglia, Nicola Giovanni Ayroldi; un intervento flash per complimentarsi con i presenti, “per l’impegno che con sacrificio profondete per l’AIA, ottenendo risultati entusiasmanti”.
E’ seguito quello del Delegato AIA presso il Giudice Sportivo Giuseppe Mannatrizio e del Giudice Sportivo Renato Giuffrida, quest’ultimo alla scadenza dell’incarico, che non ha nascosto un pizzico di emozione nel confrontarsi forse per l’ultima volta in una plenaria della CAN 5.
Il Componente Nazionale Maurizio Gialluisi, della vicina Barletta, dopo aver consegnato il badge FIFA all’internazionale Dario Pezzuto ha sottolineato lo spirito di squadra degli arbitri della CAN 5: “Davvero un bel gruppo, una bella immagine per la nostra Associazione. Siete i nostri associati che hanno una conoscenza più completa perché tutti avete iniziato a dirigere nel calcio, per poi specializzarvi nel futsal e crescere vertiginosamente. Non per nulla alcuni di voi, come vostri colleghi nel calcio, vanno ad arbitrare gare in giro per il mondo portando ottimi risultati”.
E a proposito di internazionali, dopo che il Componente del Settore Tecnico Marcello Toscano, già Componente CAN 5, ha somministrato i quiz tecnici, c’è stato tramite Skype il collegamento video per un saluto a Chiara Perona, Angelo Galante, Alessandro Malfer e Nicola Manzione, gli arbitri impegnati in questi giorni in Croazia per le qualificazioni alla fase finale della FIFA Futsal World Cup 2020.
Il raduno è quindi entrato nel vivo, con l’accurata match analysis curata da Montesardi che ha spaziato sulla Regola 12, “Falli e scorrettezze”, trattando gli interventi pericolosi, le trattenute e i provvedimenti disciplinari a seguito di infrazioni che interrompono un attacco promettente. Non sono mancati richiami al comportamentale e alle competenze dei due arbitri in campo. “Attenti a non concentrarsi entrambi sul pallone – ha chiosato il Responsabile CAN 5 – ma prestate attenzione anche alle criticità che possono sorgere distanti dal fulcro del gioco. Osserviamo inoltre gli stati d’animo dei calciatori che cadono a terra a seguito di un contrasto; se si alzano sereni ok, ma se si alterano dobbiamo subito allertarci, perché potrebbero creare problemi in seguito, magari nell’intento di farsi giustizia da soli”.
La riunione tecnica è proseguita con i falli di mano: “Ricordate che per noi, a differenza del calcio, non è cambiato nulla. Il presupposto della punibilità rimane la volontarietà”, ha evidenziato, soffermandosi sui casi della punibilità disciplinare per questo tipo di infrazioni. Quindi il focus è stato sulle simulazioni e sulla gestione delle contestazioni: “Nelle proteste di massa evitate chiarimenti a tutti contemporaneamente, non vi ascolterebbe nessuno. Rapportatevi sempre con uno e investitelo di responsabilità: deve fare stare gli altri a distanza se vuole spiegazioni”, ha aggiunto Montesardi.
Il Responsabile della CAN 5 ha proseguito l’incontro tecnico facendo delle puntualizzazioni sui criteri di valutazione degli osservatori arbitrali, che si sono di seguito trasferiti in altra aula per ricevere le disposizioni del caso in base alle risultanze della prima parte della Stagione. A dargliele i Componenti CAN 5 responsabili degli osservatori, Salvatore Racano e Francesco Peroni, con il supporto di Vincenzo Franzese e Andrea Sabatini, Componenti che hanno coordinato i tutoraggi per i visionatori degli arbitri alle prime esperienze nella categoria.
In conclusione dell’intensa giornata Marcello Toscano ha fatto svolgere e corretto i videoquiz e Angelo Montesardi ha dato disposizioni varie dell’Organo Tecnico.

In home page il Responsabile della CAN 5 Angelo Montesardi
In copertina Angelo Montesardi e il Componente Nazionale Maurizio Gialluisi insieme a Dario Pezzuto che ha appena ricevuto il badge FIFA
In gallery:
1. Il Presidente CRA Puglia Nicola Ayroldi durante il suo saluto
2. Il Giudice Sportivo Renato Giuffrida e il Delegato AIA presso il giudice sportivo Giuseppe Mannatrizio
3. Maurizio Gialluisi durante il suo intervento
4. Il Componente del Settore Tecnico Marcello Toscano che commenta i test tecnici
5. I partecipanti al raduno (1)
6. I partecipanti al raduno (2)
7. Collegamento e salto agli internazionali CAN 5 in Croazia per le qualificazioni di FIFA Futsal World Cup 2020

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente