Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L’organico si rinfoltisce, 43 i nuovi arbitri

Alessandro Luciani - 14/02/2020, 10:00

Sezione di Salerno
Sono 43 i nuovi arbitri che vanno a rinforzare l’organico della Sezione “Sabato Memoli” di Salerno.
Forze nuove che hanno superato l’esame per ottenere l’idoneità di arbitro di calcio dopo un lungo e proficuo corso durato ben tre mesi. Un’attività didattica che aveva visto ai nastri di partenza 87 iscritti di cui 56 ammessi alla prova finale.
Il Corso è stato seguito da ragazzi e ragazze con grande interesse, dedizione, impegno e partecipazione attiva. Sono stati approfonditi i vari aspetti regolamentari attraverso l’ausilio di slide e filmati accuratamente spiegati dal lodevole impegno dell’associato Alfonso D’Antuoni e dei vari Consiglieri sezionali che, nelle vesti di relatori, si sono alternati al fine di far apprendere le Regole del giuoco del calcio, ma al tempo stesso di motivare i partecipanti, trasmettendo loro le caratteristiche peculiari dell’AIA e quindi gli stimoli necessari per approcciarsi a quello che è un nuovo modo di fare sport, continuando sempre a coltivare la passione per il calcio.
Un periodo di intenso lavoro, quindi, per il Presidente Roberto Ronga, che ha inteso dare nuova linfa alla propria Sezione, come negli anni precedenti, siglando rapporti di convenzione con diversi Istituti Scolastici della città e della provincia, da cui sono stati attinti numerosi ragazzi interessati.
L’esame finale si è tenuto sabato 8 febbraio e ha visto come Presidente della Commissione il Componente del Comitato Regionale Arbitri della Campania Alberico Galluccio, della Sezione di Avellino.
A seguito dei quiz regolamentari e della prova orale, gli idonei hanno dimostrato grande sicurezza, determinazione e voglia di iniziare questo nuovo percorso: “Personalmente – afferma il Presidente Roberto Ronga – e a nome del Consiglio Direttivo porgo un affettuoso benvenuto ai 43 nuovi associati che vanno ulteriormente a rinforzare il nostro organico. Ora abbiamo ulteriori giovani motivati e predisposti sui quali poter lavorare per ottenere risultati in linea con quelle che sono le grandi tradizioni della Sezione di Salerno”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente