Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Domenico Celi: “Credete sempre in ciò che fate con passione”

Filippo Faggian - 08/03/2020, 08:00

CRA Veneto
“Quando arbitrate o vi preparate alla gara, dovete farvi trasportare dall’ambizione, dal desiderio e dalla passione” ha esordito così il Componente della Commissione Arbitri di Serie D Domenico Celi ospite allo stage riservato ad arbitri, assistenti e osservatori operanti nella massima categoria regionale del Veneto. A Quero (BL) è stato il Presidente regionale Dino Tommasi a dare il benvenuto: “Il Campionato sta entrando nel vivo, ogni gara è fondamentale e all’arbitro è richiesta un’ottima preparazione tecnica per fronteggiare al meglio ogni evento”.
La mattinata si è aperta con le prove atletiche: arbitri e assistenti hanno potuto misurarsi con i test specifici al loro ruolo coordinati dal Referente atletico regionale Gregorio Mason. Una forma atletica di alto livello va costruita in sede di preparazione della gara durante la settimana e rappresenta un punto fondamentale per offrire prestazioni di alta qualità. Anche Domenico Celi si è soffermato sull’importanza di dimostrarsi sempre fisicamente reattivi alle sollecitazioni della gara: “Ogni scatto, ogni allungo massimale, ogni sforzo è fondamentale anche se non porta necessariamente ad una decisione: l’arbitro deve sempre dimostrarsi pronto a valutare da un punto di visione favorevole”.
Nell’analizzare molte clip con episodi raccolti nelle gare del massimo Campionato veneto, il Presidente regionale Dino Tommasi, supportato da tutta la squadra di Componenti regionali, ha sottolineato il concetto di agire con fermezza, carattere e preparazione: “Dovete dimostrarvi in sintonia con la partita tenendo presente che spesso la soluzione alle situazioni più spinose sta nell’agire in maniera semplice e non cervellotica: fare le cose ‘facili’ vi può aiutare”. In una lezione “a due voci” con il Componente della CAN D Domenico Celi, sono stati approfonditi concetti importanti nell’arbitraggio moderno come ad esempio la necessità di fare prevenzione tecnica anche attraverso la presenza fisica per essere sempre credibili. Importante anche allenarsi duramente: “La prestazione della domenica passa inevitabilmente attraverso l’allenamento settimanale: è fondamentale arrivare alla partita fisicamente al top e mantenere un’impostazione mentale di alto livello per tutta la durata della gara”.
“Dovete credere fermamente in ciò che fate – ha detto Domenico Celi concludendo il suo intervento – E non dovete mai smettere di confrontarvi con i colleghi perché si può crescere anche attraverso le esperienze altrui”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente