Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Perso un pezzo di storia, scomparso Bruno Perottoni

Maicol Ferrari - 05/04/2020, 19:00

Sezione di Rovereto
La Sezione di Rovereto perde oggi un pezzo della sua storia: è venuto a mancare nella giornata di oggi Bruno Perottoni. Bruno è stato per tutti questi anni un vero e proprio papà per tutti noi, un motivatore per i giovani arbitri, un formatore a tutti i livelli, un riferimento per l'intera Sezione. Una famiglia la sua dove l'arbitraggio è sempre stato di casa, lascia la moglie Pina, la figlia Tullia con il genero Francesco Cirillo e il figlio Armando, oltre al fratello Gianni anch'egli arbitro negli anni '90.
Bruno era arbitro dal 1977, dopo una carriera sui campi è stato Componente del Comitato Regionale Arbitri, Referente regionale del Calcio a 5, osservatore della CAN5, Presidente di Sezione e oggi era parte del Settore Tecnico in qualità di Mentor per il Calcio a 5. Ma più di tutto questo Bruno era per tutti un collega, un amico, che ha sempre avuto gli arbitri nel cuore; una persona sempre pronta al sorriso, ed è con il suo stesso sorriso che tutta la sezione di Rovereto vuole ricordarlo, stringendosi tutti insieme ai suoi cari in un caloroso abbraccio. Come detto Perottoni era attualmente impegnato nel Settore Tecnico in qualità di Mentor del CPA di Trento per il Calcio a 5. “Questo è un momento davvero doloroso - ha detto il Responsabile Alfredo Trentalange - Bruno continuerà ad esserci vicino e presente dal cielo come e più di prima, non dimentichiamolo”.

Nella foto principale Bruno Perottoni insieme al Presidente dell'AIA Marcello Nicchi.
Nella foto in gallery il momento della sua elezione a presidente di Sezione

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente