Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Lanciata l'iniziativa social #PineQUIZ

13/05/2020, 16:30

Sezione di Pinerolo
Coinvolgere gli associati durante un periodo di fermo sportivo è impresa ardua, se non impossibile. Per quello è necessario pensare “fuori dagli schemi”, mantenendo la fedeltà a quella che è l’identità della Sezione e di questa grande Associazione.
Ogni iniziativa complessa è in realtà composta da piccoli e semplici elementi. I nostri sono stati tecnica regolamentare e sana competizione, sotto forma di gioco. Così è nato il #PineQuiz.
Il #PineQUIZ (stilizzato con il cancellato per indicare l’hashtag) è una iniziativa che coinvolge tutti gli associati pinerolesi, che ha come scopo il confronto giocoso intorno alle 17 regole del giuoco del calcio. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di un quiz, da svolgersi su ognuno dei canali sezionali. Vi sono domande lampo postate sulle storie di Instagram, brevi quiz sottoposti attraverso il nostro canale Telegram e sfide più strutturate attraverso la piattaforma Google Meet. I primi servono per testare la velocità di risposta (vince il primo che risponde), i secondi per testare la rapidità decisionale (vince il più rapido a rispondere al quiz).
L’iniziativa è invero già partita a Novembre 2019, ma la competitività creatasi ha convinto la Sezione ad adottarla come viatico ufficiale per l’aggiornamento tecnico, utilizzando la pratica diffusa della “Gamification”, ovvero somministrare un argomento attraverso la creazioni di meccanismi di gioco.
La bontà ed il seguito regalato dagli associati ha convinto l’organizzazione di un’ulteriore iniziativa interna al #PineQuiz, ovvero un vero Campionato di Regolamento. Qui i ragazzi si sfidano uno contro uno, con l’obiettivo di rispondere correttamente ad un Videoquiz proposto. Il punteggio è definito dalla correttezza della risposta.
La partecipazione di circa 50 associati alla competizione vera e propria, oltre all’aggregazione tecnica dei non partecipanti, ha creato un momento di tecnica autentico, ma non “noioso”, convincendo la Sezione ad adottare questa metodologia anche in futuro, per ricercare un continuo stimolo negli associati, che attraverso il gioco possono anche accrescere il loro “spirito sezionale”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente