Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Orsato: “Tanti sacrifici per arrivare, senza abbattersi mai”

Giovanni Calabrese - 09/06/2020, 18:30

Sezione di Ragusa
Per gli arbitri iblei doveva essere il giorno ‘clou’ della Stagione, il giorno in cui i riflettori si sarebbero dovuti accendere sulla Sezione e invece la pandemia Covid-19 ha fermato l'evento, ma con la promessa che prima della fine di giugno si sarebbe posto rimedio. La programmata visita presso i locali sezionali di via Archimede dell'internazionale Daniele Orsato, rappresentante degli arbitri in attività, che doveva avere luogo a marzo, per le misure di contenimento vigenti si è svolta lo scorso 1 giugno in videoconferenza.
L'evento è stato pianificato dal Presidente sezionale Andrea Battaglia. Daniele Orsato ha parlato e interloquito con quanti avevano dato accesso alla piattaforma tecnologica, come se fosse stato fisicamente presente in sezione. Una sessantina i colleghi collegati, che in apertura hanno ricevuto il saluto del Presidente Battaglia, del Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta.
Orsato ha parlato a ruota libera per oltre tre quarti d’ora per rievocare aneddoti della fase iniziale dell’arbitraggio, soffermandosi anche ai momenti difficili attraversati, fino alla situazione attuale. La conversazione di Daniele ha determinato momenti di grande condivisione, soprattutto quando ha esortato i giovani che lo seguivano in video ad avere un grande amore per la famiglia, un grande amore per il lavoro e poi un grandissimo amore per l’arbitraggio. Tre componenti in scala gerarchica che contribuiscono a formare un grande arbitro. “Ci vuole determinazione, pazienza, sacrifici e passione per raggiungere determinati importanti traguardi – ha sottolineato – un arbitro deve essere tranquillo mentalmente, deve avere una base solida lavorativa e deve continuamente appropriarsi di ogni piccolo particolare per migliorare le proprie prestazioni”.
La domanda più ricorrente posta all’ospite presente in video conferenza è stata quella di sapere quali sono gli ingredienti per arrivare in ‘alto’. La risposta: fiducia, lavoro, pazienza, sacrifici e non abbattersi mai, lasciando per ultimo la fortuna. “Come quella – ha commentato Daniele – che mi baciò nell’ultima gara del Campionato di Serie D che per me significava l’uscita dai ruoli dopo tre anni di permanenza nella categoria. In quella gara era presente un Organo Tecnico che alla luce della mia prestazione intervenne per far sì che fossi riproposto (con una eccezione) nella Stagione successiva. Una coincidenza fortunata, considerato che quell’episodio mi diede ancora più carica e iniziò, da allora, la scalata verso traguardi importanti”.
Una video conferenza ricca di contenuti nel corso della quale è intervenuto il Presidente regionale Michele Cavarretta per rievocare i suoi trascorsi sui campi di gioco, che per alcune stagioni si sono incrociati – nella stessa categoria – proprio con Daniele. L’amarcord fra Cavarretta e Orsato ha ulteriormente arricchito la videoconferenza coordinata in modo impeccabile dal Presidente Andrea Battaglia.
Particolarmente attivi i giovani, intervenuti con domande e quesiti per ‘sapere’ come si diventa grandi arbitri; per tutti Daniele Orsato ha avuto la risposta giusta e appropriata. Poi il saluto a quelli ‘seduti’ al tavolo della conferenza e l’arrivederci a Ragusa non appena le condizioni lo permetteranno.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente