Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A tu per tu con il mister Roberto Mancini

Eleonora Giampieri - 12/06/2020, 08:00

Sezione di Jesi
Nel lungo periodo di "quarantena" forzata, il Presidente Riccardo Piccioni e il Consiglio Direttivo Sezionale non hanno lasciato soli i propri associati e così ogni martedì sera si è rinnovato l'appuntamento in videoconferenza, ciascuno davanti al proprio PC.

Gli arbitri jesini si sono riuniti tutti insieme non solo per i soliti approfondimenti tecnici legati al Regolamento, ma anche per trattare di argomenti più leggeri: c'è chi suona uno strumento, c'è chi è appassionato di libri, c'è chi racconta il parallelismo fra l'arbitraggio e un altro sport praticato in precedenza o in concomitanza, continuando ad alimentare quel legame indissolubile di conoscenza e amicizia che sta alla base della vita associativa di ognuno.

In una recente riunione, però, c'è stata un’inaspettata quanto magnifica sorpresa. Un ospite di prestigio, che il Presidente Riccardo Piccioni ha fortemente voluto: il Commissario Tecnico della Nazionale di calcio Roberto Mancini, jesino d’origine! Quando, a sorpresa all’ora d’inizio della riunione, i ragazzi se lo sono visto comparire sullo schermo, l’emozione e l’incredulità sono state davvero forti.

Il Presidente ha voluto fortemente Mancini per un motivo prioritario: ricordare Romeo Giannoni, storico Presidente della Sezione di Jesi, scomparso lo scorso anno, che è stato amico, spalla e consigliere di mister Mancini fin dalla giovinezza, da quando cioè ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo del calcio giovanile. Mancini ha ricordato Giannoni come un "fratello maggiore", sempre pronto a consigliare, ad aiutare e a tendere la mano nei momenti difficili, offrendo così una descrizione e un ricordo di un Romeo degli anni ‘80 che pochi hanno conosciuto.

Ed è proprio per il suo carisma e per la straordinaria capacità di essere stato un punto di riferimento per tanti giovani, che a maggio era in programma la cerimonia di intitolazione della Sezione proprio a Romeo Giannoni, a cui avrebbe dovuto presenziare, accanto al Presidente AIA Marcello Nicchi, anche il CT azzurro, ma a causa dell'emergenza Covid-19 è stato tutto rinviato.

Al termine della riunione è stato lasciato spazio alle domande dei giovani associati, incuriositi, onorati ed emozionati, alle quali Mancini ha risposto mettendo in campo quella sensibilità umana che lo contraddistingue e che è uno degli ingredienti fondamentali dell’allenatore chiamato a guidare la Nazionale, puntando a raggiungere grandi traguardi.

In copertina: foto di repertorio di Roberto Mancini.

In gallery:
1. Una schermata della riunione, con Mancini evidenziato;
2. Romeo Giannoni (in piedi a destra) premiato dal Presidente sezionale Riccardo Piccioni.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente