Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Scomparso il Fondatore Antonio Parrella

12/06/2020, 19:30

Sezione di Sala Consilina
Mercoledì 10 giugno, all’età di 75 anni, ci ha lasciati l’arbitro benemerito Antonio Parrella, Presidente Onorario nonché Fondatore della Sezione di Sala Consilina.
Un uomo, un padre, un fratello maggiore, un amico, oltre che collega di elevata esperienza, sia in campo che fuori, che nel corso dei suoi 55 anni nell’AIA non si è mai risparmiato nell’elargire il proprio tempo in favore degli ragazzi che hanno deciso di intraprendere questo modo diverso di fare sport.
Benemerito dal 2012, riconoscimento ottenuto al tempo per i 50 anni di appartenenza all’AIA, Antonio Parrella rappresenta un valido punto di riferimento, il punto di inizio da cui la piccola Sezione è partita quando correva l’anno 1978: la sua dedizione e passione per l’arbitraggio, unite alle sue indiscusse capacità dirigenziali, hanno dato vita ad una realtà che oggi può vantare prestigiosi traguardi raggiunti.
Come lui stesso ha più volte raccontato nel corso delle varie riunioni, all’epoca veniva chiamato “l’Arbitro”, non solo sul campo, ma anche per strada, al lavoro, nella vita quotidiana, a testimonianza di quanto fosse rispettato e considerato: un totem arbitrale per il territorio, ancor prima che nascesse la Sezione, era Antonio Parrella.
Non è facile ripercorrere tutti gli incarichi e quanto dato nel corso della sua lunga carriera arbitrale, ma una cosa è certa: il tanto lavoro fatto, i tanti sacrifici e soprattutto il tanto tempo sottratto alla propria famiglia pur di perseguire gli obiettivi di un gruppo sezionale, rappresentano il modus operandi da cui rimettersi in moto, avendo Antonio come riferimento.
A nome del Presidente del Comitato Regionale Arbitri Virginio Quartuccio, del Presidente Sezionale Gianpiero Cafaro e di tutta la sua famiglia arbitrale di Sala Consilina si esprime il cordoglio alla famiglia Parrella, ricordandolo con gratitudine per quanto fatto e per i preziosi insegnamenti forniti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente