Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Trefoloni al raduno del Settore Tecnico: “Iniziamo un progetto insieme”

Federico Marchi - 08/08/2020, 23:30

Prima giornata oggi per il raduno di inizio Stagione Sportiva del Settore Tecnico. Presenti i 60 Componenti del Modulo Formazione (Regolamento e Perfezionamento) che si sono riuniti a Tivoli per preparare l’attività che li vedrà impegnati nei prossimi mesi, a partire dai raduni precampionato che saranno organizzati dagli Organi Tecnici Nazionali e da quelli Regionali e Sezionali.

Nella prima giornata è intervenuto il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi. “Questa è una Commissione nuova, della quale vi sarete resi conto il valore che esprime – ha detto – Il Responsabile Matteo Trefoloni e la sua squadra (presenti i Vice Marco Ivaldi, Riccardo Tozzi e Domenico Celi, il Coordinatore Marcello Marcato e i Responsabili di modulo Enzo Meli, Francesca Muccardo e Valentina Garoffolo) non hanno bisogno di presentazioni, ci sono quindi tutti i presupposti per fare bene. Il Settore Tecnico si è immediatamente integrato. Mi è piaciuto il modo con cui si è subito approcciato al lavoro, come ho potuto appurare in occasione delle riunioni a Coverciano con gli Organi Tecnici Nazionali e con i presidenti dei Comitati Regionali e Provinciali”.

“Cominciamo questo progetto insieme – ha detto il Responsabile del Settore Tecnico Matteo Trefoloni – Questo sarà un raduno di due giorni particolarmente impegnativo, in cui faremo didattica e ci confronteremo per costruire un percorso di omogeneità tecnica. L'obiettivo è infatti quello di portare i medesimi messaggi su tutto il territorio nazionale. Il Settore Tecnico rappresenta un’eccellenza per l’AIA, vi prego di mettervi in gioco – ha aggiunto rivolgendosi direttamente alla sala – avete l’onore e l’onere di essere istruttori, perché questo è il delicato ruolo che avrete all’esterno. Bisogna studiare continuamente, per avere sia le conoscenze sia la capacità di trasmetterle”.

Il Presidente Nicchi ha poi concentrato parte del suo intervento sull’emergenza legata al Covid-19. “Stiamo vivendo un momento che è ancora difficile – ha dichiarato – Gli arbitri hanno dimostrato ancora una volta di essere al passo con i tempi. Noi ci siamo subito impegnati per proteggere i nostri ragazzi. Siamo in costante contatto con il Governo e con le componenti mediche. Abbiamo una classe arbitrale alla quale, per il lavoro svolto nel portare a termine i tre Campionati professionistici, bisognerebbe fare un monumento in ogni piazza. Importante è stato il lavoro svolto dal dottor Angelo Pizzi e dalla Commissione medica. Speriamo che si possa tornare presto a giocare a calcio, in piena sicurezza, anche nei campetti di periferia. Quando potranno iniziare i Campionati gli arbitri si faranno trovare pronti. I raduni saranno svolti, osservando tutte le necessarie misure di sicurezza, per essere preparati tecnicamente ed atleticamente. Speriamo che, in questo difficile momento, il Campionato lo vinca la salute che è la cosa più importante”.

Durante i lavori della prima giornata di raduno, Enzo Meli, Responsabile del Modulo Regolamento e Perfezionamento Tecnico del calcio, ha illustrato la Circolare 1. Il documento, supportato dalla visione di una serie di filmati tecnici, contiene le novità regolamentari introdotte per la Stagione Sportiva 2020/2021. Il Coordinatore Marcello Marcato ha quindi fornito suggerimenti ai presenti su come impostare le lezioni in aula ed ha approfondito alcuni argomenti organizzativi. Meli ha poi presentato il materiale didattico che sarà utilizzato durante i prossimi mesi.

Uno degli aspetti su cui il Settore Tecnico vuole lavorare, sperimentando nuovi strumenti, è quello dell’innovazione tecnologica. “Il Covid, per necessità e non per scelta, ci ha insegnato tante cose, come ad esempio svolgere le riunioni in videoconferenza – ha spiegato Trefoloni - Dobbiamo quindi studiare tutti per informatizzarci”. Durante il pomeriggio infatti sono stati effettuati due video quiz (dedicati a situazioni di offside e challenges) con una formula inedita tramite gli smartphone personali. Una modalità che, oltre ad un’immediatezza dell’analisi sui dati delle risposte fornite, offrirà garanzie anche in termini di sicurezza sanitaria, non dovendo utilizzare strumenti comuni a rotazione. I video sono stati successivamente esaminati in aula da Trefoloni supportato da Domenico Celi e Riccardo Tozzi, in particolare con un'analisi dei filmati relativi a contrasti e falli di giuoco.

In apertura di pomeriggio, in rappresentanza del Modulo Bio-Medico, era intervenuto il Componente Fabio Lucchese, che aveva ribadito le norme di comportamento, in linea con le disposizioni nazionali anti Covid, che dovranno essere osservate in occasione dei raduni e delle riunioni alle quali i Componenti del Settore Tecnico parteciperanno a livello nazionale, regionale e sezionale. “Quello attuale continua ad essere un momento particolare – è intervenuto Trefoloni - noi siamo i primi a dover portare un messaggio di prudenza, nel garantire sempre le distanze e le varie misure di sicurezza”.


Nelle foto in galleria: l’intervento del Presidente Nicchi; l’apertura del raduno; l’aula; l’intervento di Trefoloni; le lezioni di Celi e Tozzi; Meli illustra la Circolare 1.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente