Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Al fianco della Caritas per una mano d’aiuto ai bisognosi

Giuseppe Chioccola - 09/09/2020, 08:00

Sezione di Benevento
Gli arbitri per loro natura sono proattivi, non aspettano, anzi prendono decisioni sul momento, consapevoli delle proprie scelte.
E a tal proposito, Benevento non poteva stare a guardare: tutti uniti a fare squadra.
Nelle scorse settimane, gli arbitri della Sezione sannita hanno infatti deciso di supportare con ogni mezzo le persone colpite dall’emergenza sanitaria che, oltre a mietere vittime in tutto il mondo, ha duramente influenzato la situazione economica di tantissime famiglie anche del territorio sannita.
Su iniziativa del Consiglio Direttivo, guidato dal Presidente sezionale Daniele Mazzulla, i fischietti hanno avviato una iniziativa di raccolta fondi tra gli associati da destinare alle persone indigenti e più in difficoltà.
E con grande senso di appartenenza e spirito di fratellanza, la partecipazione è stata corale: in sole tre settimane sono stati raccolti oltre mille euro per l’acquisto di beni alimentari e donati nelle mani del Direttore della Caritas Diocesana don Nicola De Blasio, che con grande gioia ha ringraziato i fischietti sanniti.
"Sono fiero ed orgoglioso della mia Sezione e dei miei ragazzi" - ha affermato il Presidente Mazzulla - "Nel nostro piccolo anche noi abbiamo voluto dare il nostro contributo sostenendo ed aiutando chi ne ha bisogno”.
Accanto al contributo economico, inoltre, un gruppo di circa 25 associati nelle scorse settimane ha supportato i volontari della Caritas nella preparazione e nella distribuzione dei panieri alimentari da consegnare in tutto il territorio sannita.
Queste iniziative dimostrano ancora una volta come la Sezione di Benevento si stia avvicinando ed interessando sempre più al territorio, riuscendo a coglierne le esigenze e a trarne tutti gli spunti di confronto con i protagonisti coinvolti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente