Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Si ricomincia dal Calcio a 11

Simona Tirelli - 15/09/2020, 09:30

CRA Emilia Romagna
Dopo mesi trascorsi ad aggiornarsi tramite video call e riunioni a distanza, finalmente gli arbitri ed osservatori arbitrali di Calcio a 11 in forza al Comitato Regionale Arbitri Emilia Romagna si sono ritrovati nel weekend del 12-13 settembre a Reggio Emilia presso il Centro Internazionale Malaguzzi per il proprio Raduno.

In una cornice insolita, ma che grazie alla propria capienza ha permesso di organizzare in tutta tranquillità il raduno regionale nel rispetto dei protocolli imposti, è stato il Presidente Sergio Zuccolini a dare il benvenuto a tutti i presenti, tra cui Giancarlo Perinello del Comitato Nazionale che ha portato il saluto del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi.

La mattinata di sabato è proseguita con un breve ripasso e con le indicazioni tecniche della collaborazione arbitro-assistenti prima dell’intervento di Paolo Braiati (Presidente del Comitato Regionale FIGC dell’Emilia Romagna) che ha ribadito l’importanza del rispetto reciproco arbitro-società e la volontà di collaborare insieme tramite l’attuazione di un protocollo/vademecum da seguire evitando interpretazione difformi.A seguire l’intervento di Biagio Dragone (Consigliere regionale CRER) che ha fornito indicazioni specifiche sulla compilazione del referto di gara.

Il pomeriggio è proseguito con i quiz regolamentari e con la spiegazione da Parte del Settore Tecnico dell’AIA della circolare numero uno, con l’intervento del nuovo Responsabile Matteo Simone Trefoloni. Una vera e propria lezione di alta caratura tecnica con la visione di filmati e l’interazione con la platea. “Oggi vince la gara l’arbitro che oltre ad una preparazione fisica e tecnica ha una conoscenza di calcio – ha detto Trefoloni – in questo modo si arbitrano i prossimi 5 secondi, non subendo l’azione, ma anticipandola”.

La domenica i lavori sono proseguiti con i ragazzi di Prima categoria sotto gli attenti sguardi di tutta la commissione e del responsabile Maurizio Babarelli, che ha tenuto alta l’attenzione dei giovanissimi presenti con filmati, slide e partecipazione.

Abituati a fare squadra, una vera e propria esperienza che da troppo tempo mancava a tutti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente