Ai nastri di partenza anche la compagine del futsal

CRA Campania

Ai nastri di partenza anche la compagine del futsalTerminato il raduno di calcio, domenica 13 settembre a Baronissi, si è svolto lo stage precampionato che ha visto di scena gli arbitri e gli osservatori del calcio a cinque regionale. I test atletici, invece, sempre nel rispetto del protocollo sanitario anti-COVID, curato nei dettagli dall'Organo Tecnico Giovanni D'Andria, si sono svolti sabato 19 settembre sul campo sportivo di Siano, sotto le direttive del Referente Attilio Sannino.
Dopo i saluti iniziali del Presidente del Comitato Regionale Arbitri Giancarlo Rubino e degli OT Felice Milito e Gennaro Leone, subito l'intervento del Mentor Vincenzo Catapano che ha illustrato l’importanza del progetto Talent: segnale forte che la Campania punta in modo deciso alla valorizzazione del suo vivaio arbitrale.
"Si avvicinano finalmente le prime gare ufficiali, e noi dobbiamo essere pronti e preparati a ripartire. Non accontentatevi ma puntate sempre al massimo, perché vogliamo vedere in voi serietà e determinazione", così alla platea il Presidente Rubino.
A seguire, i presenti hanno ricevuto precise spiegazioni e chiarimenti sulla Circolare n.1 e 2 dal Componente del Settore Tecnico Marcello Toscano.
I lavori sono proseguiti prima con gli interventi dell'internazionale Nicola Maria Manzione, del Componente della Commissione Nazionale del calcio a 5 Vincenzo Francese, del Delegato regionale Vincenzo Boccarusso, del Presidente FIGC-Campania Carmine Zigarelli. A seguire i quiz regolamentari.
L'intensa giornata di lavoro si è dunque conclusa con le indicazioni tecniche e comportamentali fornite dagli OT Leone e Milito ai presenti. Infatti l'ausilio di slide e filmati ha permesso a fischietti ed osservatori di assimilare importanti concetti: “La didattica è utile a conoscere quei trucchi del mestiere che risultano necessari per eccellere. Visti i continui contatti che ci possono essere, il timing sulle decisioni è un elemento fondamentale per non essere impreparati, per risolvere le situazioni più complesse ma soprattutto per essere credibili e non subire la gara. Tutti elementi che anche gli osservatori dovranno valutare con estrema competenza”.
“Il calcio a cinque non è un'entità a se stante ma è parte integrante della nostra Associazione. È un anello importante della catena: quindi facciamo gruppo e, insieme agli osservatori, lavoriamo di squadra per far crescere la nostra regione in tal senso e per poter esprimere arbitri di alto profilo. Pertanto, mi aspetto da tutti la massima concentrazione e la massima professionalità”. Ha così chiuso il raduno il Presidente CRA Giancarlo Rubino.

In copertina:
Gli arbitri e gli osservatori presenti
Gallery:
1 Test atletici
2 Il saluto del Presidente CRA Giancarlo Rubino
3 Il Componente del Settore Tecnico Marcello Toscano spiega le Circolari n. 1 e 2
4 L’intervento degli ospiti
5 Il saluto dell’internazionale Nicola Maria Manzione

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri