Il raduno degli arbitri, assistenti ed osservatori altoatestini

CPA Bolzano

Il raduno degli arbitri, assistenti ed osservatori altoatestiniSi è svolto, nella splendida cornice della città di Merano, in uno dei simboli della città termale altoatesina ed uno dei capolavori in stile liberty più famosi di tutta l'area alpina, il raduno pre-campionato del Comitato Provinciale Arbitri di Bolzano.
La voglia, la determinazione così come le aspettative di poter finalmente rincominciare erano veramente tante. Dopo il lungo periodo di lockdown forzato, in cui, come già raccontato e testimoniato, vi è stata molta vicinanza da parte di tutta la squadra arbitrale altoatesina a colleghi e famiglie, si è potuto ricominciare a parlare di pallone.
Una giornata molto intensa per il mondo arbitrale altoatestino, dove sono state illustrate le novità regolamentari per la prossima stagione sportiva. Ad ultimarle il Settore Tecnico dell’Aia, nella persona molto preparata di Marco Leali, coadiuvato dal presidente Mirco Iacopetti ed alla presenza del Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli.
La giornata è iniziata con il saluto molto gradito dell’assessore allo sport del comune di Merano, il quale, come sempre fatto, ha voluto presenziare, anche se solo per pochi minuti al raduno, ed elogiare il lavoro fin qui svolto dal Comitato, impegnandosi personalmente, come ben già dimostrato negli anni, a seguire il mondo arbitrale con importanti garanzie di supporto, anche per gli anni a venire.
A seguire, vi è stato il ringraziamento ed il saluto da parte del Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli, il quale ha sottolineato il periodo difficile appena trascorso, ma soprattutto tutta la sua soddisfazione nel ritrovarsi nuovamente e riconcentrarsi sugli obiettivi e i traguardi personali di ogni associato.
La mattinata è proseguita all’insegna dell’uniformità decisionale con le nuove linee guida ad arbitri, assistenti e agli osservatori. Nell’ incontro sono stati sviluppati i seguenti temi: test regolamentari e spiegazione con analisi della Circolare nr. 1, grazie, al prezioso aiuto del componente del Settore Tecnico, il quale è stato molto coinvolto per tutta la giornata. Inoltre con l´ausilio di slide e la visone di numerosi filmati (fallo di mano, fuorigioco, spa/dogso) si è proseguito nell’ approfondimento di varie situazioni di giuoco. Tutti i filmati sono stati illustrati e validati dal Settore Tecnico.
Lavoro separato e specifico per ruoli, invece, è stato effettuato nel pomeriggio dove i direttori di gara sono stati informati dettagliatamente sui protocolli anti Covid e sulle linee guida Figc dal presidente e dal nuovo componente Flavio Braghini.
“Dopo un’annata difficile – afferma Iacopetti – interrottasi a metà Campionato, siamo comunque riusciti a promuovere nei ranghi nazionali quattro associati, indice di un buon lavoro iniziato bene la scorsa stagione. Sicuri di perseguire anche in questa Stagione Sportiva con determinazione e continue ambizioni di crescita e miglioramento, consci dei possibili ostacoli che troveremo strada facendo causa Covid”.
Lavoro diverso per gli osservatori in organico alla corte dell’ex Commissario di Serie A, Livio Bazzoli. “Metto a disposizione di tutti le mie competenze, il nostro, è un ruolo fondamentale per la crescita dei nostri ragazzi. È importante saper giudicare gli episodi in maniera univoca” dichiara l’ex internazionale.
Per gli assistenti arbitrali, invece, lavoro intenso basato sul confronto e sulla visione di video di episodi delle gare dei campionati locali, insieme al componente assistenti Patric Lenarduzzi ed al vice presidente Angelo Liuzzi che dichiara “È molto importante per i nostri ragazzi rivedersi nei video per crescere. Il confronto in presenza, dopo un periodo molto difficile in cui non ci è stato possibile organizzare incontri formativi, è fondamentale. Prima abbiamo lavorato nelle piattaforme online in videoconferenza. Per noi, che siamo un’associazione, è molto importante questo rapporto continuativo. Riteniamo sia il punto di partenza per una crescita costante e per cercare di ambire ai ranghi nazionali”.
Hanno proseguito, infine negli interventi, i Presidenti delle Sezioni di Merano (Michele Volpato) e di Bolzano (Alessandro Zampieron), i quali hanno voluto ricordare il grande lavoro che svolgono le Sezioni stesse, partendo dal reclutamento continuo di nuovi arbitri.
Nei giorni successivi, sempre nella cittadina Meranese, sotto la guida del vice presidente, si è tenuto il raduno di calcio a 5. Fondamentale quest’anno visto le innumerevoli novità regolamentari. Un movimento quello del futsal che sta crescendo in modo importante.
Chiusa ufficialmente la giornata di raduno, nei giorni seguenti, nei rispettivi poli sezionali di Merano e Bolzano, seguiti dalla commissione al completo, si sono svolti i test atletici.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri