Raduno precampionato con Michele Conti e Matteo Trefoloni

CRA Calabria

Raduno precampionato con Michele Conti e Matteo TrefoloniAlla presenza del Componente del Comitato Nazionale Michele Conti, si è svolto gli scorsi 18, 19 e 20 settembre, presso la sede del Comitato LND di Catanzaro, il raduno precampionato del Comitato Regionale Arbitri della Calabria, presieduto da Franco Longo.
Per il Settore Tecnico dell’AIA sono stati presenti Matteo Trefoloni e Valentina Garoffolo, neo Responsabile della struttura e Responsabile del Modulo ‘Talent & Mentor’, che hanno spiegato le modifiche regolamentari stagionali e somministrato i quiz regolamentari. Trefoloni ha altresì tenuto una brillante lezione tecnica con focus sui contrasti di gioco.
“Dai vostri sguardi attenti – ha detto quest’ultimo agli astanti - state dimostrando di essere un gruppo di ragazzi motivati, entusiasti e vogliosi di ripartire. Sono convinto che sarete reattivi e determinati fin dalle prime gare della nuova Stagione”. Trefoloni ha ultimato l’intervento ponendo in risalto l’utilità della nuova piattaforma di supporto alla didattica, altro servizio con l’obiettivo primario di migliorare l’uniformità di giudizio: “Questa offrirà una serie di clip, vidimate dal Settore Tecnico, su argomentazioni tecnico – disciplinari, che allineeranno i CRA agli Organi Tecnici Nazionali. I filmati saranno facilmente reperibili grazie alla modalità ‘ricerca’”.
L’ex internazionale Valentina Garoffolo, di Vibo Valentia, ha manifestato molto entusiasmo per la partecipazione nel nuovo ruolo a un raduno arbitrale della sua Calabria: “Soltanto qualche anno addietro mi trovavo seduta dove siete voi. Oggi sono pertanto particolarmente emozionata di trovarmi da questo lato, grazie a quell’AIA che non finisce mai di sorprenderci: è bello andare sui campi, ma è altrettanto bello contribuire alla vostra formazione in ruoli dirigenziali. Fate tesoro di tutto quello che capterete in questo raduno”, ha così concluso Valentina.
Oltre a ciò si è toccato il tema dell’allenamento, per cui il Fiduciario medico Paolo Perri e il Referente atletico Mario Sicilia, coadiuvati dal Collaboratore Fabio Garcea, hanno esposto i dati relativi al progetto di monitoraggio della composizione corporea e della performance mediante analisi bioimpedenziometrica e GPS, nel quale gli arbitri, che dal 2013 sono dotati di un dispositivo GPS con cardiofrequenzimetro fornito dal CRA, vengono costantemente monitorati nelle variazioni di composizione corporea, negli allenamenti e nelle gare, in uno studio che permette di personalizzare gli allenamenti e di analizzare parametri come lo spostamento sul terreno di gioco e la tenuta emotiva in occasione di episodi clou delle gare.
E’ stato poi proiettato uno stralcio dell’evoluzione tecnica del progetto, nell’ambito della quale da due anni i dati GPS e di frequenza cardiaca vengono interfacciati con le immagini delle gare dirette dagli stessi arbitri: questo, insieme con le relazioni degli osservatori arbitrali e le autovalutazioni prodotte dai singoli arbitri, altro progetto all’avanguardia portato avanti dal CRA Calabria, permette di correggere eventuali errori di spostamento e di valutazione tecnico - disciplinare.
Si sono susseguiti i vari interventi dei Componenti Regionali, tra cui Giampaolo Bianchi, responsabile degli assistenti; il Vice CRA Giuseppe D’Amelio, responsabile della Prima Categoria; il Coordinatore Tecnico del CRA, Pino Mandaradoni. Durante lo stage si è tenuta anche la prima Consulta Regionale della nuova Stagione, incentrata sulla ripartenza in totale sicurezza per gli associati.
Michele Conti, nel proseguo dei lavori, si è così rivolto ai ragazzi: “Ottimo il supporto del Settore Tecnico a questo raduno, grazie a Valentina e al neo Responsabile Matteo. Il CRA sta lavorando molto per la vostra crescita, anche con il progetto innovativo di monitoraggio con i GPS”. Il Componente Nazionale ha proseguito l’intervento citando il Premio Presidenza AIA assegnato al Presidente della Sezione di Catanzaro: “Complimenti a Franco Falvo, il meritatissimo premio è un segno di riconoscimento a tutta la Calabria arbitrale”. Infine il significativo messaggio ai ragazzi: “Circondatevi di persone positive e non fatevi condizionare da falsi alibi”.
Il Presidente Franco Longo ha di seguito commentato alcuni video - episodi disquisendo sugli aspetti prettamente tecnici e ha concluso i lavori: “Sono orgoglioso di voi. Avete partecipato al raduno con la massima attenzione, adesso andate sui campi e iniziate la Stagione nel migliore dei modi, ricordandovi che il nostro è un Organo Tecnico di formazione, pertanto avete il diritto di sbagliare. E’ però importante fare tesoro degli errori; considerate quindi l’eventuale prestazione negativa una risorsa inesauribile per il percorso formativo di ognuno di voi, anziché qualcosa di demotivante”.
La serie di raduni del CRA Calabria di è conclusa per il calcio ‘a 11’ lo scorso 26 settembre, con gli osservatori arbitrali, che hanno ricevuto le disposizioni dal Presidente Longo e dal neo Componente Regionale Roberto Rispoli. Assente il Componente responsabile del gruppo, Mimmo Maio, per le misure restrittive anti COVID del suo comune; questo il suo messaggio: “Il ruolo dell’osservatore arbitrale è fondamentale nel percorso di crescita che ogni arbitro intraprende da quando scende sul terreno di giuoco per la prima volta. L’attività formativa che l’osservatore / formatore è chiamato a svolgere assume valenza ed impatto già dal Settore Giovanile, per evolversi nelle categorie superiori, contribuendo al compimento della maturità arbitrale dell’arbitro. Ed è questa responsabilità che ognuno di noi ha deciso di assumere che deve guidare la nostra attività, profondendo passione, supportata dalla indispensabile competenza che deve essere oggetto di costante aggiornamento”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri