Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Gli arbitri tiburtini pronti a tornare in campo

Lorenzo D’Ilario - 14/10/2020, 09:00

Sezione di Tivoli
“Ricominciamo!”. Con l’esortazione del presidente Francesco Gubinelli si è aperto lo stage tecnico precampionato della Sezione di Tivoli, che si è svolto sabato 10 ottobre presso una sala conferenze situata in località La Botte di Guidonia (RM), nel rispetto delle misure di distanziamento sociale e di utilizzo di adeguati dispositivi di protezione individuale.

La sessione tecnica è stata preceduta dalle consuete prove atletiche, che nelle giornate precedenti avevano visto gli arbitri tiburtini impegnati in due gruppi sotto lo sguardo vigile del referente atletico Carlo Rainaldi: quelli facenti parte dell’organico di Seconda, Terza Categoria e Juniores allo stadio “Ocres Moca” di Villalba (RM), mentre gli altri allo stadio “Attilio Ferraris” di Villanova di Guidonia (RM).

A spiegare in maniera puntuale le novità introdotte dalla Circolare n.1 per la presente stagione ed a curare l’effettuazione dei quiz regolamentari è stato il Componente del Settore Tecnico dell’AIA Mario Mazzola, a cui è andato un vivo ringraziamento da parte di tutto il Consiglio Direttivo Sezionale. In rappresentanza del Comitato Regionale Arbitri del Lazio è intervenuto Ennio Mariani, responsabile della Seconda Categoria e referente per l’osservatorio antiviolenza, che ha illustrato nel dettaglio le procedure tecnico-organizzative per allenamenti e gare messe a punto dagli organi federali per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Molto significativi anche gli interventi del Vice Presidente Sergio Coppetelli e di Domenico Ramicone: il primo ha spronato i ragazzi a non smettere mai di lavorare su se stessi mettendo a fuoco i punti cardine della figura arbitrale (“umiltà, libertà mentale, equilibrio, conoscenza tecnica e preparazione atletico-tattica”), mentre il secondo è stato protagonista di una profonda riflessione sull’eccezionalità del momento difficile che stiamo attraversando e su come il modo di arbitrare dovrà essere adeguato al mutato contesto.

“In cinquant’anni di anzianità associativa non mi era mai capitato di essere costretto a rimanere lontano dalla nostra Sezione per otto mesi consecutivi. Non sarà facile arbitrare in queste condizioni ma se oggi siete qui significa che avete una fame di scendere in campo incredibile”, ha affermato il primo assistente arbitrale italiano ad aver partecipato ai Mondiali di calcio. Da segnalare, infine, che anche gli arbitri tiburtini di calcio a 5, magistralmente seguiti dal responsabile di riferimento Salvatore Ferrante, sono pronti a ricominciare. Venerdì 2 ottobre, infatti, ha avuto luogo a Villanova di Guidonia uno stage tecnico e atletico di inizio stagione specifico per il futsal. Alla presenza del Componente del Settore Tecnico Guido Alfonsi si è aggiunta la visita del componente del CRA Lazio Giancarlo Lombardi, nonché degli arbitri nazionali Andrea Seminara e Antonio Serra e di tutti i colleghi regionali.

In copertina la sala conferenze gremita di giovani arbitri.

In gallery:

1 e 2: Mazzola illustra la Circolare n.1;
3: la fase di riscaldamento prima dei test atletici;
4: il referente medico Francesco Pascucci misura la temperatura prima dell’ingresso in campo;
5: Mariani, Gubinelli e Mazzola con i migliori arbitri nelle prove atletiche;
6: il futsal sezionale al completo;
7: Ferrante, Alfonsi e il collaboratore Simone Badiglio.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente