Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Pronti a riprendere il nostro percorso

Matteo Lauri - 14/10/2020, 11:00

CRA Umbria
Il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Umbria, Luca Ciancaleoni, ha aperto i raduni precampionato della Stagione Sportiva 2020/2021, nel post-lockdown, con queste parole: “La nostra attività ci porta a confrontarci a volte con situazioni difficili ed anche in questa angosciosa circostanza, grazie al senso di responsabilità , alla maturità, al sacrificio e alla passione, siamo pronti a riprendere il nostro percorso con la motivazione che ci ha sempre contraddistinto”.

Sono stati fine settimana intensi quelli di settembre, test atletici separati dai lavori in aula, che hanno avuto luogo nell’accogliente e funzionale struttura della Lega Nazionale Dilettanti -Comitato Regionale Umbria a Perugia.

I raduni sono stati caratterizzati da un denominatore comune: la salute degli associati, molta infatti è stata l’attenzione rivolta alle misure precauzionali per il contenimento epidemiologico da COVID-19, attraverso il distanziamento sociale, il rilievo temperatura, le autocertificazioni, le mascherine e tutto ciò che è compreso nelle direttive AIA e FIGC. Gli associati hanno dunque sostenuto, a seconda dei ruoli e delle categorie, i test atletici divisi in batterie predeterminate in diverse fasce orarie e, in un’altra giornata, hanno ricevuto in aula le disposizioni finalizzate alla formazione tecnica/comportamentale.

Numerosi i Componenti del Settore Tecnico dell’AIA che hanno partecipato ai raduni: Marco Ivaldi (Vice-Responsabile area nord); Marcello Marcato (Coordinatore) e Ciro Camerota che, oltre a spiegare la circolare n. 1 agli arbitri appartenenti agli organici di Eccellenza e Promozione, li hanno coinvolti in un confronto costruttivo, analizzando numerosi video contenuti nella nuova piattaforma per la formazione tecnica messa a disposizione dal Settore Tecnico.
Di non poca importanza l’intervento di Federico Paoloni, Componente della Commissione Informatica e Statistica, che ha spiegato agli osservatori le modalità della relazione online nella piattaforma Sinfonia4You.

Durante le giornate di raduno, sono intervenuti anche i Componenti del Settore Tecnico Enrico Preziosi e Fabio Banconi che hanno illustrato le novità regolamentari ad assistenti ed arbitri appartenenti agli organici di Prima e Seconda Categoria.

Per quanto concerne il Calcio a 5 invece è stata la volta di Pasquale Casale che ha ben esposto ad arbitri e osservatori le corpose modifiche al regolamento. Molto gradita è stata la visita di Francesco Peroni Componente della CAN 5.

Da sottolineare la presenza di Alberto Zaroli, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA , che ha rimarcato alcuni passaggi fondamentali del protocollo gara ed ha sollecitato gli arbitri ad affrontare questo periodo di emergenza sanitaria con grande senso di responsabilità sociale. Infine Per la LND-CRU hanno portato il saluto il Consigliere Claudio Tomassucci ed il Delegato per il calcio a cinque Simone Ortenzi.

In chiusura dei raduni, il Presidente Ciancaleoni dopo aver ringraziato i Componenti, i Collaboratori e i Referenti del Comitato Regionale Arbitri Umbria per il notevole impegno profuso nell’organizzazione dei raduni, ha esortato gli associati a godersi il momento, ricordando come l’essere arbitro ci aiuti ad assumere il corretto atteggiamento anche in situazioni di emergenza come questa che stiamo vivendo.

In anteprima gli arbitri degli organici di Eccellenza e Promozione insieme agli osservatori.

In gallery:
1. il Presidente del CRA Umbria Ciancaleoni con Ivaldi, Marcato, Camerota e Zaroli.
2 e 3. lavori in aula;
4 e 5: test atletici.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente