Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

In raduno insieme per ricordare Loris Azzaro

Graziano Colacicco e Karim Bendjiar - 15/10/2020, 11:00

Sezioni di Aosta e Ivrea
Un raduno particolare quello tenutosi a settembre, presso il campo sportivo di Donnas (AO), durante il quale le due sezioni arbitrali, si sono unite per condividere una giornata sportiva contraddistinta da forti emozioni e nuove nozioni per tutti gli associati.

Un’idea nata e voluta fortemente dai due Presidenti sezionali, Ugo Navillod di Aosta e Felice Viterbo di Ivrea, per ripartire insieme dopo un lungo stop forzato e soprattutto per rinnovare il ricordo di un amico che ci ha lasciato troppo presto, ovvero Loris Azzaro, arbitro valdostano a disposizione dell’organo tecnico della CAI, scomparso tragicamente in un incidente stradale mentre si apprestava a raggiungere l’ aeroporto di Caselle (TO), per andar a dirigere in Basilicata una partita del campionato di Eccellenza.

Il ritrovo è stato fissato per le ore 9 e ad ognuno, una volta varcato l’ingresso dell’impianto, è stata misurata la temperatura corporea e prima di dare il via allo svolgimento dello yo-yo test, è stato affisso uno striscione lungo la pista di atletica con la foto del collega Loris e la seguente scritta sullo sfondo: “CIAO LORIS! Le Sezioni Aia di Ivrea e Aosta unite nel ricordo della nostra amicizia”; un momento di grazie commozione per tenere viva la sua presenza durante tutto il raduno, plenaria e foto di gruppo compresa.

La mattinata è poi proseguita direttamente sul terreno di gioco, durante la quale oltre allo spostamento, sono state impartite le linee guida relative al protocollo FIGC, per assimilare al meglio le norme comportamentali legate al COVID-19, per l’inizio della nuova Stagione Sportiva.

Dopo il pranzo, ci si è diretti verso il salone pluriuso, alla presenza di Luigi Stella presidente del CRA Piemonte e Valle d’ Aosta, che ha provveduto ad aprire la plenaria, durante la quale si sono poi tenuti i quiz tecnici e l’illustrazione della circolare n°1 da parte dei rappresentanti del settore tecnico.

Insomma come ci si poteva aspettare, questo è stato un raduno sezionale indimenticabile e rifacendoci alla forza e alle parole espresse dal presidente Navillod, possiamo tutti considerare questa giornata in amicizia, come “una nuova alba dopo tanti mesi di buio... anche sportivo".

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente