Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Michael Fabbri: “Bisogna rimanere sul pezzo fino alla fine”

Daniela Novelli - 21/03/2021, 15:00

Sezione di Campobasso
Nella serata di lunedì 15 marzo gli arbitri della Sezione di Campobasso hanno avuto il piacere di ospitare l’arbitro internazionale Michael Fabbri, della Sezione di Ravenna. La riunione, svoltasi in via telematica, è stata aperta dal Presidente di Sezione Giuseppe Panichella che ha salutato la numerosa platea, comprendente associati di tutta la regione, ed ha presentato l’ospite dandogli subito la parola.
Michael, attraverso l’analisi di diversi video, ha illustrato in modo semplice, chiaro e costruttivo due aspetti importanti dell’arbitraggio: quello tecnico e quello comportamentale. Si è parlato di grave fallo di gioco, ma soprattutto del modo in cui bisogna intervenire in determinate circostanze, in quanto bisogna sempre valutare con chi ci rapportiamo in campo per avere cosi il giusto approccio non trascurando mai il linguaggio del corpo che è fondamentale. “Bisogna prepararsi mentalmente a quello che può succedere in campo - ha sottolineato Fabbri - cercando di riempire anche i momenti morti per non scaricarci e se solo uno del nostro team arbitrale molla prima dei 90 minuti rischia di far affondare la barca”.
E’ indispensabile, quindi, rimanere sul pezzo fino alla fine perché è grazie al lavoro di squadra che si ottengono i risultati. Gli associati hanno partecipato attivamente all’incontro grazie alla grande capacità di Michael di tenere sempre alta l’attenzione e l’unico rammarico è proprio quello di non averlo potuto conoscere di persona. Prima di concludere la riunione, è arrivato a Fabbri il ringraziamento del Presidente Panichella: “Oltre ad essere un ottimo comunicatore, Michael è riuscito a coniugare quello che è il mondo della Serie A con la realtà regionale e ha dato degli spunti calzanti che possono essere utilizzati anche dai giovani arbitri”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente