Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Simone Sozza: “L’arbitraggio è la ricerca della semplicità”

Vincenzo Recchiuti - 21/03/2021, 13:00

Sezione di Teramo
Nella riunione tecnica dello scorso 11 marzo, la Sezione di Teramo ha avuto il piacere e l’onore di avere come ospite e relatore l’arbitro di Serie A Simone Sozza, della Sezione di Seregno.
Nell’ormai consueta modalità di videoconferenza hanno preso parte all’incontro anche presidenti delle varie sezioni abruzzesi, Organi Tecnici Regionali e tanti associati del panorama nazionale.
Per la Sezione di Teramo, oltre ai tanti presenti, non potevano mancare i colleghi teramani di Simone Sozza della Commissione Arbitri Nazionale, Gianpaolo Calvarese e Antonio Di Martino. Assente giustificato Daniele Paterna, impegnato la stessa sera a relazionare in una riunione tecnica della Sezione di Siracusa.
A fare gli onori di casa il Presidente di Sezione Giuseppe Di Domenico. Dopo i suoi saluti sono seguiti quelli di Alfredo Leonetti della Sezione di Avezzano, in rappresentanza del Comitato Regionale Abruzzo.
Un breve filmato preparato dalla Sezione, che ripercorreva la carriera dell’ospite, ha dato il via all’intervento di Simone.
La sua è stata una riunione che ha toccato tanti punti: partendo dalla sfera privata, passando per la parte tecnica, fino ad arrivare alla parte motivazionale.
Il suo intervento è iniziato col simpatico racconto della prima diretta televisiva, quando arbitrava in Serie C, dove, per l’emozione mista a tensione, ha dimenticato di dare la mano a uno dei bambini che lo avrebbe accompagnato nell’ingresso in campo, lasciandolo solo.
Ha così posto le basi per parlare di cosa sia fondamentale per un arbitro: conoscenza e studio del regolamento, confronto con i colleghi, partecipazione alle riunioni tecniche e ovviamente la preparazione atletica.
“L’arbitro deve essere malato di calcio, vivere di calcio, deve essere sempre aggiornato e curioso”, ha affermato Simone.
Non devono mancare mai la passione, la conoscenza del gioco e quella dei calciatori, che sono i protagonisti del gioco stesso.
Secondo Simone un arbitro deve possedere qualità come: serietà, umiltà, spirito di sacrificio e voglia di migliorarsi, quindi avere la capacità di autocritica. “L’arbitraggio è la ricerca della semplicità”, dal punto di vista tecnico, disciplinare e comportamentale e per poter dare il meglio bisogna essere sempre se stessi in campo.
Si è passati poi alla parte tecnica con la visione di filmati di gare arbitrate proprio da Simone, che hanno riguardato lo spostamento in funzione dello sviluppo del gioco, tempistiche del provvedimento disciplinare in situazioni di DOGSO, gestione delle proteste e relativo provvedimento disciplinare.
Interagendo con i ragazzi della Sezione, l’ospite si è così sottoposto ad un vero esame autocritico, analizzando i suoi episodi in relazione a quale sarebbe stata la migliore scelta possibile dando segno di grande umiltà ed apertura al confronto.
Ha così condiviso il ricordo del suo esordio in Serie A e dell’emozione indescrivibile che ha provato quel giorno mentre stava realizzando il sogno di ogni ragazzo o ragazza che inizia ad arbitrare.
Ma quello che agli occhi di tutti è visto come un successo, in realtà è solo la punta dell’iceberg. Ciò che non si vede sono perseveranza, notti insonni, disciplina, fallimenti, sacrifici, critiche, lacrime, rifiuti, rischi e dubbi.
Non è possibile arrivare al successo se nella vita di ogni arbitro non c’è ‘equilibrio’.
Se ci dedichiamo esclusivamente all’arbitraggio e trascuriamo le cose importanti della vita, come la salute, la famiglia, il lavoro/studio e amici, ha precisato ancora l’arbitro della CAN, anche in campo non daremo mai il 100 percento.
Simone ha concluso la riunione con una frase: “Ogni soffitto raggiunto, diventa pavimento”, perché ogni volta che raggiungiamo la vetta, quest’ultima deve diventare la nuova base per arrivare ancora più in alto.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente