Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Preti, umiltà e tenacia

Alessandro Tanzini - 24/03/2021, 09:00

Sezione di Piombino
Anche se attraverso una piattaforma online, sistema che indubbiamente nega contatti interpersonali di tutt’altro livello, venerdì 19 marzo gli arbitri piombinesi hanno potuto partecipare ad una bella riunione grazie alla presenza dell’ospite sorteggiato dall’AIA, l’assistente internazionale Fabiano Preti. Oltre a Fabiano hanno partecipato e impreziosito la lezione, il Presidente della Sezione di Mantova, Alberto Mazzeo, ed il Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli.

Il presidente della Sezione di Piombino, Riccardo Pucini, dopo una breve presentazione in cui si è detto onorato di avere ospiti così importanti, ha lasciato il microfono ad Alberto Zaroli, il quale ha brevemente rimarcato l’importanza della condivisione, vista come un piacere in quanto la vita è “socialità” e quanto questa pandemia riesca ad impedircela. Ha sottolineato, inoltre, che ognuno di noi è importante a prescindere dal livello arbitrale nel quale operi ed ha invitato tutti ad approfittare della presenza di Fabiano per porre qualsiasi domanda, tranquillamente in modo costruttivo.

Mazzeo si è poi dichiarato lusingato per l’invito del collega piombinese, ripromettendosi di contraccambiare non appena possibile. Ha quindi preso il via la lezione di Fabiano, dimostrando sin da subito una naturale empatia ed un’enorme umiltà. Si è dichiarato “un ragazzo di noi” che ha ancora margini di miglioramento che ricerca costantemente attraverso lo studio dei propri errori ed i suggerimenti degli Osservatori. Ha raccontato di essere felice dopo aver iniziato da giovane a giocare in squadra a pallavolo, di ritrovarsi anche oggi a far parte di una squadra, quella arbitrale, continuando imperterrito a divertirsi.

Attraverso la visualizzazione di un’interessante serie di filmati, Preti ha suggerito che la crescita passa attraverso l’analisi di noi stessi; solo un aspetto interiore stabile permette di non andare fuori rotta. Un approccio sbagliato pregiudica sempre le prestazioni.

Dopo i filmati sono seguite una serie di domande e curiosità alle quali Fabiano ha risposto sempre con quel suo stupendo sorriso. Prima dei saluti finali Mazzeo ha brevemente descritto alcuni comportamenti di Fabiano che non manca mai di aggiornarlo sulle designazioni e le prestazioni, cosa che talvolta dimenticano di fare gli arbitri di categorie inferiori. La sua umiltà e professionalità costituiscono un sigillo sicuro per il successo che non è mai casuale.

Si è chiuso con un grande in bocca al lupo da Fabiano agli arbitri piombinesi che hanno contraccambiato augurandogli altre prestigiose soddisfazioni che sicuramente un personaggio simile non può che meritarsi.

In anteprima l’immagine di Preti in campo usata per aprire la serata.

In gallery:
1 e 2. alcuni partecipanti alla serata;
3 e 4. Foto con Preti in azione;
5. un filmato proposto da Preti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente