Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione tecnica con Gianluca Cariolato della CAN D

Nunzio Conforti - 02/04/2021, 12:00

Sezione di Cosenza
In occasione della riunione tecnica a distanza di venerdì 26 marzo, ospite della Sezione di Cosenza è stato Gianluca Cariolato, Componente della Commissione Arbitri Nazionale per la Serie D.
In apertura il Presidente sezionale Francesco Scarcelli ha presentato l’ospite che, nonostante la sua giovane età, ha al suo attivo un palmares di tutto rispetto, fatto di ben 166 presenze in Serie A, due finali di Super Coppa Italiana, 40 presenze fra Champions League ed Europa League, oltre ad aver rivestito il ruolo, tra gli altri, di Componente della Commissione Arbitri Interregionale.
In aggiunta a ciò non poteva mancare un affettuoso riferimento al compianto Gianni Beschin, recentemente scomparso, per l'appartenenza alla sua stessa Sezione di origine.
Ad inizio serata è stato proiettato un video di benvenuto, costellato dai momenti più importanti della carriera arbitrale di Gianluca, come sempre ben curato dall’associato Nicolas Granata, che ha evidenziato i non pochi momenti brillanti della carriera di Cariolato, non disdegnandone nemmeno le pagine meno piacevoli.
Il Presidente ha voluto ringraziare gli associati Elisa Lavarra, Laura Martire, Nicolas Granata e Nicolò Matteo Presta per la realizzazione del nuovo logo celebrativo per i novant’anni della Sezione bruzia.
Hanno successivamente preso la parola, per un saluto, i Presidenti delle sezioni calabresi invitati, oltre ai non pochi associati cosentini fuori sede che, per motivi di studio o di lavoro non avrebbero potuto presenziare all’evento. “E’ il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno di questi tempi difficili”, ha commentato Cariolato.
Nei suoi saluti il Presidente del Comitato Regionale Franco Longo ha rimarcato la presenza nella platea virtuale degli arbitri e degli assistenti di Serie D, “un gruppo di associati calabresi che ha uno spessore significativo e nello stesso tempo la giusta fame per arrivare, come sicuramente Gianluca ha potuto costatare dal suo osservatorio privilegiato in qualità di Componente CAN D. Siamo molto fiduciosi – ha concluso Longo - che questo gruppo possa raggiungere gli obiettivi che questa regione si è posti”.
Parola quindi a Gianluca Cariolato, che ha iniziato con excursus della sua attività arbitrale, delle motivazioni che lo hanno spinto in questa scelta e della carica che prova in ogni momento della vita arbitrale.
Superare un errore, affrontare un infortunio a pochi giorni dall'esordio in Champions League, “sono frangenti di vita arbitrale che solo con la perseveranza, con l'abnegazione e con il supporto dei colleghi si possono superare e dai quali estrarre linfa vitale per raggiungere i più ambiti traguardi”, ha più volte ribadito.
Gli interventi poi, specie dei più giovani, hanno fatto una bella impressione a Cariolato, che ha potuto toccare con mano l'alto grado di interesse della folta platea intervenuta alla riunione ed il buon grado di preparazione tecnica.
Infine l’ospite ha riproposto la massima del compianto pilota di Formula 1 Ayrton Senna: "Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa: ed immediatamente riesci a correre un po’ più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all’esperienza. Puoi volare molto in alto”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente