Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

In cinquemila davanti allo schermo per seguire il Webinar da Coverciano

Federico Marchi - 24/04/2021, 20:30

Sono stati cinquemila gli arbitri collegati da tutt’Italia che giovedì sera hanno seguito il Webinar tecnico arbitrale trasmesso in diretta dal Museo del Calcio di Coverciano. La serata è stata aperta dal Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange che ha illustrato l’iniziativa ed ha parlato dei progetti relativi ad un nuovo modo di comunicare. “Il futuro è insieme – ha detto rivolgendosi agli associati – A noi spetta fare la formazione, a voi mettere l’entusiasmo”. La parola è poi passata a Gianluca Rocchi che ha sviluppato il tema: “The Referee – Il Riferimento” incentrato sulla figura dell’arbitro e sul suo ruolo non solo all’interno del terreno di giuoco. “Siate orgogliosi di indossare la nostra divisa” ha concluso Rocchi. La risposta degli arbitri in collegamento si è vista nelle ore seguenti, con tantissime fotografie pubblicate sui social network che li ritraevano davanti allo schermo indossando la divisa ufficiale.

Nella seconda parte del Webinar sono state lette alcune delle numerosissime domande inviate dai colleghi tramite un numero whatsapp, alle quali Alfredo Trentalange e Gianluca Rocchi hanno risposto in diretta. I quesiti che, per motivi di tempo, non è stato possibile affrontare, saranno tenuti in considerazione e riceveranno prossimamente una risposta.

"Sono orgoglioso che il Museo, quale centro di documentazione culturale, abbia collaborato con l’AIA per lo svolgimento di questo importante momento di formazione tecnica a distanza, utile ad affrontare diverse tematiche di carattere arbitrale – ha dichiarato Maurizio Francini (foto 7 in gallery) Direttore della Fondazione Museo del Calcio - Mi complimento con il Presidente Alfredo Trentalange ed il Vice Presidente Duccio Baglioni, oltre che con tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dell’evento, augurando che questo sia il primo di un lungo elenco di momenti collaborativi tra il Museo e l’AIA”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente