Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno di ripresa Campionato del C5 con Francesca Muccardo

Giuseppe La Barbera - 27/04/2021, 19:00

CRA Sicilia
Arbitri e osservatori dell'organico del calcio a 5 siciliano, sono stati convocati dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri Michele Cavaretta e dal responsabile regionale del futsal Antonino Ignazzitto, tramite piattaforma telematica, nella serata del 15 aprile, per un raduno tecnico comportamentale mirato a completare la preparazione e affrontare motivati e concentrati la ripresa dei campionati.
I relatori, entrambi del Settore Tecnico dell’AIA, sono stati Francesca Muccardo della Sezione di Roma 1, Responsabile del Modulo Formazione per il calcio a 5 e il beach soccer, e il Componente dello stesso Modulo Luca Davigo, della Sezione di Ravenna.
“Un aggiornamento molto importante – ha sottolineato Michele Cavarretta – anche perché è relativo a una disciplina a cui, da quando mi sono insidiato, ho sempre dato ampio spazio e grande attenzione. Questo appuntamento rappresenta l'occasione migliore per dissipare gli ultimi dubbi sul regolamento”.
“Un viaggio virtuale”, come lo ha definito la stessa Francesca, durato più di due ore, per affrontare temi particolari e aspetti tecnici, con tanti spunti regolamentari che la visione dei video ha messo in evidenza. Tanti sono stati gli episodi visionati su cui sono stati chiamati a commentare a turno gli arbitri e osservatori presenti. Puntuali e chiare sono state le spiegazioni e le valutazioni delle situazioni di gioco passate in rassegna, su cui Francesca e Luca si sono soffermati con particolare attenzione, dissipando dubbi ed eventuali ultime perplessità.
“Un incontro dall’alto valore tecnico che ha rappresentato un momento di crescita per tutti – hanno concluso Cavarretta e Ignazzitto – con l'intento di un confronto tra i partecipanti nell’ottica della condivisione e della preparazione comune che porti ad una omogeneità di giudizio; non vi è occasione migliore di questa per comprendere la corretta applicazione delle regole”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente