Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Antonio Zappi: "Non dovete aspettare: il futuro è oggi"

Filippo Faggian - 27/05/2021, 16:00

Mestre
A quasi 100 giorni dall’Assemblea Generale dell’AIA, il Componente del Comitato Nazionale Antonio Zappi ha presenziato alla riunione tecnica obbligatoria organizzata dalla Sezione di Mestre: “Il futuro è già oggi - ha esordito Zappi - Fatevi trovare pronti perché la nuova stagione è alle porte e la ripartenza è vicina”.
Dopo il saluto introduttivo del Presidente Sezionale Giovanni Sartori e la presentazione dell’ospite, Antonio Zappi ha illustrato ai presenti le innovazioni regolamentari approvate e in fase di definizione: “La massima concentrazione del Comitato Nazionale è rivolta a sostenere in ogni forma possibile gli associati per cercare di ridurre le distanze imposte dal periodo e creare sintonia con le situazioni più delicate”. Nel portare il saluto che il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange ha voluto tributare a tutta la Sezione mestrina e in particolar modo ad Aurelio Angonese, Antonio Zappi ha esortato i presenti a conoscere la storia dell’AIA e di ogni sezione senza mai dimenticarla: “La funzione arbitrale nasce dal nostro passato e noi dobbiamo avere memoria di ciò che è stato” ha spiegato Zappi che ha poi ricordato quanto sia importante per tutti fare qualcosa di nuovo e di diverso senza dimenticare il punto di partenza.

L’intervento di Antonio Zappi si è concentrato anche sulla figura dell’osservatore arbitrale: sono state elencate le nuove riforme strutturali dell’Associazione che sono in programma per poter garantire massima terzietà e serenità di giudizio grazie all’istituzione delle Commissioni Osservatori Nazionali. “È il momento di cambiare e questo cambiamento ha l’obiettivo di portare innovazioni e stimoli per vivere la nostra passione con la massima tranquillità” ha detto Antonio Zappi cercando di sintetizzare le attività che sono allo studio e in fase di realizzazione. Nel suo appassionato discorso Zappi ha saputo trasmettere ai fischietti mestrini presenti numerosi messaggi di innovazione e cambiamento: “Grazie per la tua passione e grazie per ciò che hai saputo comunicare stasera” ha detto il Presidente Sezionale Giovanni Sartori al termine dell’intervento.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente