Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Zaroli e la ripartenza dell'AIA del futuro

Riccardo Calvara - 07/06/2021, 09:00

Trento
Una piacevole serata è stata quella vissuta dagli associati della Sezione di Trento, accorsi numerosi alla riunione via dove l’ospite della serata è stato il Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli.

A fare gli onori di casa il Presidente di Sezione, Francesco Scifo che ha presentato a tutti gli intervenuti il relatore. A seguito dei saluti e dei convenevoli delle tante personalità regionali e provinciali collegate, ha preso il via l’ultima R.T.O. programmata per questa stagione sportiva dal Consiglio Direttivo trentino.

Zaroli ha incentrato il suo intervento sul tema proposto dal Presidente Scifo: “Ripartenza e AIA del futuro”. E su questi temi si è focalizzato l’intervento iniziale di Alberto che ha sottolineato l’importanza di guardare al futuro con ottimismo e voglia di ripartire. Ma per ripartire è necessario farsi trovare pronti, ovvero non essersi fermati mai. E proprio riprendendo questi concetti, quelli di fame, coraggio e determinazione sono stati proiettati dei video motivazionali, per imprimere con immagini e suoni, il forte messaggio passato da Alberto e ripreso dal Presidente Scifo a beneficio di tutti i ragazzi e gli osservatori della Sezione di Trento.
Un secondo momento è stato quello delle tante e interessanti domande rivolte al Componente Zaroli dai ragazzi della sezione. Si è così potuto liberamente e approfonditamente parlare delle tematiche riguardanti il movimento arbitrale femminile, le giovani generazioni arbitrali e le tante innovazioni che l’AIA sta portando avanti nell’ultimo periodo.

La voglia di stare insieme e intrattenersi parlando di AIA, ripartenza e futuro, ha fatto da cornice e filo rosso della serata, piacevolmente dilungatasi con spunti e pensieri fino a tarda sera.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente