Il raduno Play Off conclude la formazione stagionale del futsal

CRA Sicilia

Il raduno Play Off conclude la formazione stagionale del futsalPer farsi trovare preparati e concentrati alla fase finale dei campionati regionali di calcio a 5, l'organico arbitrale siciliano è stato convocato per il raduno Play Off on line la sera del 27 maggio, stage coordinato dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia Michele Cavarretta e dal Responsabile regionale Antonino Ignazzitto. «Questo incontro speravamo di farlo in presenza – ha sottolineato Cavarretta – ma la situazione pandemica è ancora incerta e non lo permette. Quindi, grazie alla tecnologia, possiamo approfondire alcuni aspetti fondamentali del Regolamento per affrontare con concentrazione e preparazione la parte finale dei campionati che si preannuncia molto intensa».
Numerosi gli argomenti trattati, dalla concentrazione alla corretta gestualità, dai protocolli pandemici all'uniformità e alla prevenzione, con l'ausilio di video delle gare dirette dagli stessi arbitri dell'organico. «Da quando abbiamo iniziato questa nostro percorso nel Caccio a 5 – ha ricordato Ignazzitto – il Presidente Cavarretta ha messo e dimostrato una grande passione e dato pari dignità e la giusta dimensione a questa disciplina; con lui abbiamo superato tutte le difficoltà che si sono presentate e abbiamo costituito un gruppo molto compatto con il corretto equilibrio tra i giovani e gli anziani».
E' stata una serata di confronto e crescita, molto stimolante e partecipata, durante la quale sono state approfondite alcune aree di lavoro indispensabili per questa fine di Campionato, come l'analisi dei tiri di rigore, senza tralasciare le raccomandazioni per il pieno rispetto dei protocolli per la tutela della salute degli arbitri e di tutti i partecipanti delle gare.
«In tutti questi anni – ha concluso Michele Cavarretta – si è formato un gruppo di arbitri e atleti preparati e consapevoli del ruolo che svolgono, ma anche uomini dai quali si percepisce l'amore e la passione per questa attività e lo dimostrano anche le vostre accettazioni immediate e puntuali; sono sicuro che anche in futuro manterrete queste vostre qualità e queste vostre predisposizioni e che arbitri e osservatori daranno il massimo nelle gare finali che caratterizzeranno la conclusione dei campionati».

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2023 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri