Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il tempo dedicato alle cose a cui si tiene non è mai banale

Andrea Lufi - 23/06/2021, 15:00

CRA Lombardia
Per un ciclo che si chiude ce n’è uno che si apre. È con questo spirito che nella giornata di sabato 19 giugno si è riunita nella cornice della villa municipale di Lovere la IV Consulta Regionale del CRA Lombardia, nonché l’ultima per il Presidente Alessandro Pizzi, il Vicepresidente Paolo Viola e per i Componenti Matteo Russo, Gregorio Dall’Aglio, Marco Visigalli, Alessandro Barbuto e Matteo Miragoli, ormai giunti al termine del loro ottavo mandato. Un incontro che ha posto fine ad un lungo percorso e che è stato volutamente inserito nella stessa giornata in cui si è tenuto l’evento che ha sancito l’inizio di un nuovo cammino per la Sezione di Lovere che, alla presenza del Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange, del Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli e della Commissione CRA stessa, ha potuto inaugurare la sua nuova sede situata presso il porto turistico della città

La mattinata ha permesso alla Commissione, insieme ad Alberto Zaroli, di incontrare finalmente di nuovo dal vivo tutti i 25 Presidente di Sezione lombardi e poter così tirare le somme di questa Stagione Sportiva e delle precedenti sette, ripercorrendo insieme il lavoro fatto finora sotto il punto di vista tecnico e amministrativo.

Durante il suo intervento Pizzi ha voluto dire: “Ho visto crescere uno spirito di gruppo in questa commissione e nello spirito di gruppo si trova la chiave per un buon lavoro. Otto anni fa non ho scelto amici per la mia squadra, ho scelto persone che potessero dare qualità. Nonostante ciò, lavorando insieme, si sono creati legami molto forti che ci hanno sempre portati ad una visione comune”. In chiusura ha anche voluto sottolineare che: “il tempo dedicato alle cose a cui si tiene non è mai banale”, citando lo scrittore Antoine de Saint-Exupéry, che ne “Il Piccolo Principe” diceva “È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”.

“Abbiamo lavorato tutti quanti e lo abbiamo fatto bene – ha aggiunto Alberto Zaroli – e con un forte spirito di gruppo abbiamo raggiunto importanti obiettivi. È sotto gli occhi di tutti il lavoro svolto in questi anni: un ringraziamento per l’impegno, il tempo e le tante emozioni spese, che sono state sinonimo della grande qualità di questo lavoro”. Durante il suo intervento Zaroli ha voluto inoltre ricordare quelle persone che nell’ultimo periodo ci hanno tristemente lasciato, insieme a quelle che, invece, ancora sono con noi e che hanno raggiunto nuovi traguardi come i 75 anni di tessera e che sono così legate all’Associazione da vederne all’interno una seconda famiglia.

Sono seguiti gli interventi degli altri Componenti giunti al termine del loro percorso: anche loro hanno voluto esprimere il proprio dispiacere per come il tempo sia passato in fretta e la velocità con cui l’avventura è finita, sottolineando come siano stati importanti per loro l’aver lavorato insieme in questi anni, in squadra e con le Sezioni, i sentimenti di amicizia e riconoscenza che sono nati nel tempo tra i membri della Commissione e il percorso di crescita che, basato sul confronto, ha portato a fare le cose giuste.

A chiudere l’incontro nuovamente il Presidente Pizzi che ha voluto omaggiare Zaroli e i Presidenti di Sezione presenti con un pensiero, ringraziando tutti per aver avuto la possibilità di rappresentarli e per il lavoro portato avanti insieme negli otto anni.

In copertina:
Zaroli, Russo e Visigalli, Trentalange, Viola, Pizzi, Barbuto e Miragoli durante la premiazione sul palco dell’inaugurazione della nuova sede della Sezione di Lovere.

In Fotogallery


1 – Da sinistra verso destra: Presidente del CRA Lombardia Alessandro Pizzi, il Componente Commissione CRA Provesi e il Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli durante i lavori della Consulta
2 – Il Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli
3 – I partecipanti alla Consulta Regionale
4 – Da sinistra verso destra: Barbuto, Zaroli, Pizzi, Russo, Visigalli e Miragoli
5 – Il Presidente Pizzi sul palco dell’inaugurazione della nuova sede della Sezione di Lovere
6 – Pizzi, il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange e Zaroli
7 – Il Ringraziamento del Presidente Pizzi al Presidente di Sezione Sandro Ghiroldi per l’aiuto nell’organizzazione della Consulta

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente