No Limits 2021: arbitri, sport e inclusione

Cagliari

No Limits 2021: arbitri, sport e inclusione Si è svolta nelle giornate del 21, 22 e 23 giugno la settima edizione della “Cagliari No Limits”, una manifestazione dedicata allo sport, all’inclusione e al riconoscimento sociale per le persone colpite da disabilità cognitiva e relazionale che ha visto gli associati della Sezione di Cagliari in prima linea nella direzione delle gare in programma.

L’evento, organizzato dalla Polisportiva Olimpia Onlus, si è svolto al Centro Sportivo Ossigeno a Cagliari con una partecipazione di circa 110 atleti appartenenti a diverse associazioni italiane ed europee che si sono sfidati in un emozionante torneo di calcio a 5, con un valore che va ben oltre il semplice aspetto sportivo.

L’iniziativa ha l’obiettivo di avvicinare le persone colpite da disabilità cognitiva e relazionale al mondo dello sport e dare l’opportunità ai ragazzi di divertirsi insieme in un contesto dove è il divertimento a far da padrone.

Designati dal Delegato Sezionale per il Calcio a 5 Stefano Zuddas, gli associati della Sezione di Cagliari Marco Ambu, Edoardo Pilia, Gabriele Milia, Cristian Meloni, Giacomo Solinas, Luca Grimaldi e Alessandro Deidda, si sono messi a disposizione degli organizzatori per dirigere le gare sul sintetico dell’Ossigeno e tornare a calcare dopo tanto tempo il terreno di gioco dopo lo stop dei campionati dovuto alla pandemia.

Un modo per avvicinare la realtà arbitrale alla società civile, portando nella manifestazione i valori positivi che nei suoi 110 anni di attività l’AIA ha sempre voluto trasmettere sui campi di gioco, come il rispetto delle regole e dell’avversario, da subito fatti propri da tutti i partecipanti e fortemente promossi dagli organizzatori della manifestazione.

Per il Presidente della Sezione di Cagliari Andrea Melis, presente all’evento insieme agli associati coinvolti, è stato “Un vero onore per la Sezione di Cagliari affiancare la Polisportiva Olimpia Onlus nella realizzazione dell’evento tramite il supporto dei nostri arbitri. Manifestazioni di questo tipo sono una grande opportunità di divertimento e riscatto per i ragazzi colpiti da disabilità cognitiva e ci ricordano ogni giorno quali sono i veri valori che lo sport deve riuscire a trasmettere”.

A tutti i colleghi che hanno profuso l’impegnò durante la manifestazione sono andati i ringraziamenti da parte del Presidente Andrea Melis e di tutto il Consiglio Direttivo Sezionale per aver permesso con il loro contributo di rendere ancora più speciale per gli atleti in gara questa tre giorni di sport.

È anche attraverso queste iniziative che l’AIA adempie alla sua missione sociale, che non si limita soltanto alla direzione delle gare la domenica, ma anche alla diffusione di una cultura che faccia dello sport uno strumento importantissimo di inclusione sociale per tanti ragazzi che vogliono divertirsi come tutti correndo dietro a un pallone.

In anteprima il fischio d’inizio di una delle gare in programma.

In gallery:
1. fasi di gioco di una gara;
2. il Presidente Melis con due arbitri cagliaritani;
3. un associato della Sezione di Cagliari insieme a un atleta della manifestazione;
4. ingresso in campo.
5. il Presidente Melis con il Presidente della Polisportiva Olimpia Onlus Carlo Maxia.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri