Creò coesione tra due generazioni, i risultati non tardarono ad arrivare

Pinerolo - Tullio Cirri

Creò coesione tra due generazioni, i risultati non tardarono ad arrivare(1936 – 2014)
Entrato nell’AIA nel 1956
Arbitro regionale dal 1958 al 1971
Presidente del Collegio Revisori sezionali nella Stagione 1963 – 1964
Consigliere sezionale dal 1964 al 1972
Osservatore sezionale dal 1972 al 1976
Presidente di Sezione dal 1976 al 1988
Vicepresidente CRA dal 1988 al 1990
Componente Commissione Disciplina Regionale dal 1992 al 2012

L’arbitro benemerito Tullio Cirri è stato il secondo Presidente della Sezione di Pinerolo; il suo mandato è durato ben 12 anni. Cirri è considerato dagli associati pinerolesi come il legamento storico tra la vecchia guardia degli “arbitri senatori” e le nuove entusiaste leve dei rampanti. Un dirigente che con il suo metodico lavoro negli anni ha dato molto lustro alla Sezione.
Consigliere Comunale e Assessore della città di Pinerolo per 30 anni Tullio portò avanti il progetto di dotare di una sede le società sportive, compresa quella degli arbitri pinerolesi, che contava ormai un centinaio di iscritti e che grazie al suo interessamento ebbe la propria sede nei locali comunali, prima nello storico Palazzo Vittone e, dopo le Olimpiadi di Torino 2006, nel palazzetto del Ghiaccio, sede attuale.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri