Lusinghiera carriera da osservatore, 25 anni al nazionale

Carrara - Alessandro Bianchi

Lusinghiera carriera da osservatore, 25 anni al nazionale(1928 - 2005)
Entrato nell'AIA nel 1955
Arbitro 'Scambi' dal 1958 al 1961
Commissario speciale CAN C dal 1984 al 1992
Arbitro benemerito dalla Stagione 1980 – ‘81
Presidente di Sezione dal 1992 al 1998

La figura di Alessandro Bianchi abbraccia 46 anni di vita della Sezione di Carrara, di cui è stato grande protagonista come arbitro effettivo (per 12 anni) e successivamente osservatore arbitrale per 25 anni, di cui 19 a disposizione di organi tecnici nazionali, con una lunga esperienza alla CAN C. Nominato Presidente nel 1998, sotto la sua guida la Sezione ha vissuto un periodo di grandi soddisfazioni, salendo anche alla ribalta nazionale per aver organizzato un Corso arbitri con cinque ragazze, delle quali tre sorelle. E’ stato un importante punto di riferimento per i giovani che seguiva di persona nelle partite sui campi sia di provincia sia di regione. Di lui si ricorda il carattere affabile, la capacità di farsi ascoltare senza mai alzare la voce e di trovare sempre le parole giuste per spronare i giovani arbitri a dare il massimo. Ancora oggi il suo ricordo è da esempio per chi ha avuto il piacere di apprezzarne le doti umane e associative.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri