Ridiede lustro alla Sezione, salvò bambini ebrei in fuga dal ghetto

Casale M. - Mario Leporati

Ridiede lustro alla Sezione, salvò bambini ebrei in fuga dal ghetto(1928-2016)
Entrato nell'AIA nel 1947
Osservatore dal 1956
Presidente di Sezione dal 1976 al 1993
Arbitro benemerito dal 1979
Presidente Onorario dal 1994

Sono le cose che amiamo a dirci chi siamo. È il 1976. La Sezione di Casale Monferrato è sull'orlo della chiusura, all'attivo conta solo pochissimi associati. È Mario Leporati a prenderne le redini e a risollevarne le sorti. Rimase in sella per 17 anni, guidando la Sezione con saggezza e responsabilità, portandola al massimo splendore in ambito regionale, grazie all'impegno profuso negli anni con enorme abnegazione. Mario è stato per i tanti associati casalesi un insegnamento vivente e un modello da seguire. La forza costante nel migliorare le cose, l'entusiasmo, la disponibilità incondizionata verso tutti, costruire senza darsi mai per vinto, il coraggio di avanzare per ciò in cui si crede anche nelle avversità. Lo stesso coraggio che dimostrò da giovane, quando aiutò ad ospitare con la propria famiglia dei bambini ebrei in fuga dal ghetto di Casale Monferrato, mettendoli in salvo. Le sue qualità sono state trasmesse negli anni ed ereditate dagli associati che ancora oggi lo ricordano con affetto e ammirazione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri