Si distingueva per il forte senso di appartenenza all’AIA

Lecco - Pietro Coianiz

Si distingueva per il forte senso di appartenenza all’AIA(1936 – 2020)
Entrato nell’AIA nel 1957
Arbitro CAN D dal 1968 al 1972
Assistente CASP dal 1972 al 1976
Vicepresidente CRA dal 1976 al 1978
Delegato tecnico e Dirigente sezionale dal 1980 al 2004

Pietro Coianiz diventa associato della Sezione di Bolzano nella Stagione Sportiva 1957/’58. La sua carriera culmina nel 1972, dopo quattro anni di CAN D. Continua ad operare sui campi come assistente alla CASP, la Serie C del tempo, fino al 1976. Una volta dismesso, nell’ambito degli incarichi dirigenziali viene scelto come Delegato tecnico a Bolzano e dal 1976 al 1978 è nominato Vice CRA del Trentino Alto Adige. Fu il primo dirigente bolzanino con un incarico di designatore regionale. Nel settembre 1978 si trasferisce alla Sezione di Lecco e dal 1980 ricopre ininterrottamente l’incarico di Delegato tecnico sezionale e di Componente del Consiglio Direttivo fino al 2004. Ha contribuito alla sperimentazione del sistema informativo Sinfonia. Il 17 novembre 1987 è nominato arbitro benemerito. La Sezione era la “sua casa” e gli arbitri i “suoi figli adottivi”. Il 27 aprile 2020 Pietro termina la sua “partita terrena”, lasciando il ricordo indelebile del suo sorriso e l’esempio concreto di come si vive “l’appartenenza alla famiglia arbitrale”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri