Concluso a Sportilia il raduno della CAN. "Abbiamo lavorato come squadra"

Concluso a Sportilia il raduno della CAN. Si è concluso oggi a Sportilia il raduno precampionato della CAN. Sette giorni di allenamenti, test atletici, esercitazioni al Var e riunioni tecniche (alcune delle quali in maniera congiunta con gli arbitri della CAN C) per preparare la nuova Stagione Sportiva. A chiudere il raduno sono stati il Responsabile della CAN Gianluca Rocchi ed i Componenti della Commissione Andrea Gervasoni, Lorenzo Manganelli ed Elenito Di Liberatore.

“Sono stati sette giorni intensi di preparazione tecnica ed atletica per iniziare nel migliore dei modi la nuova Stagione Sportiva – hanno detto il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange ed il Vice Duccio Baglioni – Importante è stato far condividere parte del raduno agli arbitri della CAN e della CAN C, seduti tutti nella stessa aula, come non accadeva da tanti anni. Un momento di confronto tecnico, che ha contribuito a creare anche quello di spirito di gruppo necessario per scendere in campo come un’unica squadra. Per la buona riuscita di questo raduno bisogna ringraziare tutte le componenti che hanno lavorato, dal Settore Tecnico ai medici, dai preparatori atletici ai fisioterapisti, dal segretario dell'AIA Silvia Moro alla segreteria della CAN presente con Fabio Marinelli e Francesco Lorenzato”.

Di seguito l'intervista finale di Daniele Orsato:



Nella fotografia principale un momento dell'allenamento. Nelle foto in galleria: l'intervento di Gianluca Rocchi; l'aula; una seduta di allenamento; Rocchi e Gervasoni; Di Liberatore e Manganelli; i cinque arbitri neo immessi in organico CAN.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri