Presidente per 17 anni, dava forti impulsi alla socializzazione

Tivoli – Lallo Mariotti

Presidente per 17 anni, dava forti impulsi alla socializzazione(1923 – 1994)
Entrato nell’AIA nel 1948
Cofondatore della Sezione nel 1952
Presidente di Sezione dal 1963 al 1980

La presidenza di Lallo Mariotti si colloca tra il 1963 e il 1980 negli anni in cui gli arbitri tiburtini raggiungono le prime soddisfazioni nazionali. E’ un periodo di notevole dinamismo, che Mariotti alimenta con un forte impulso alla socializzazione. La Sezione diventa luogo di condivisione e motivo di appartenenza, nonché un propellente a fare della passione per l’attività arbitrale un aspetto rilevante della propria vita. Attento alle sfumature caratteriali di ognuno, instaura profondi rapporti umani alternando cordialità e pragmatismo. Assume a volte comportamenti che evadono da ogni schema – qualcuno ancora ricorda gli “scapaccioni” con cui richiamava al buon senso – ma con il suo acume culturale e la sua finezza di spirito riesce sempre ad attirare stima e considerazione. A lui è dedicato il Premio sezionale al miglior arbitro tiburtino istituito nel 2002 durante il 50° Anniversario della Sezione e, nella stessa occasione, in suo onore è stata intitolata la sala riunioni sezionale.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri