Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L'incontro con Stefano Oppo, fresco medagliato olimpico

Riccardo Loi - 08/08/2021, 08:00

CRA Sardegna
Galeotto fu il primo incontro e chi vi partecipò.
Quando il CRA Sardegna, lo scorso dicembre, invitò come ospite il canottiere oristanese Stefano Oppo al Raduno Regionale di metà stagione, in modalità videoconferenza, non poteva certo sapere che futuro sportivo lo attendeva, in vista dell'imminente impegno olimpico di Tokyo.
Quando Stefano Oppo al Raduno di dicembre si confrontò con gli associati sardi per parlare di sport e motivazione e per portare un po' della sua esperienza ad un intero movimento arbitrale, non poteva certo sapere che otto mesi dopo li avrebbe ricontrati, finalmente in presenza, per celebrare una gigantesca medaglia di bronzo nel due di coppia di canottaggio, comunque meno pesante del sacrificio speso per conquistarla.
Si è parlato tanto proprio di sacrificio, del valore della medaglia, dell'importanza della concentrazione mentale e degli aspetti psicologici in ogni aspetto di preparazione alla prestazione sportiva nell'incontro organizzato ad Oristano dal CRA Sardegna, presieduto da Marcello Angiuoni, e accolto in gran numero da associati regionali e nazionali giunti da tutte le parti dell'isola, di tutte le età e di tutte le categorie.
“Ho coronato il mio sogno di vincere una medaglia alle Olimpiadi e le emozioni che ho provato insieme agli altri atleti sono indescrivibili ha spiegato Oppo -; ho capito che l'aspetto motivazionale può essere decisamente più importante rispetto all'aspetto fisico, la concentrazione è stata al massimo sempre, qualsiasi cosa accadesse attorno a noi e lontano da noi”.
Ancora sacrificio, ma anche tanta gioia nelle parole di Oppo che nei mesi prima delle gare decisive è sempre stato consapevole di inseguire un sogno poi rivelatosi niente affatto impossibile.
Le domande dei ragazzi intervenuti alla serata hanno fatto il resto e svelato tutti i lati, anche i più personali, di Oppo, con gran soddisfazione di tutto il Comitato Regionale sardo che sa di avere un campione in più come amico, come poi dimostrato con l'omaggio delle maglie da gara e da allenamento personalizzate.
“Ho sempre ammirato moltissimo il vostro essere arbitri e tutto ciò che fate per prepararvi a scendere in campo, ammetto che piacerebbe anche a me chiedere tante cose a voi”.
Chissà che non ci sia in futuro un'altra possibilità, dopo quella concessa nella serata trascorsa, in modo da considerare il campione Stefano Oppo sempre più amico e motivatore degli arbitri sardi.


In copertina: il Presidente CRA Marcello Angiuoni consegna a Oppo la maglia da gara personalizzata

Nella Fotogallery:

1: Oppo parla alla platea
2: la platea degli arbitri sardi
3: domande degli arbitri a Stefano Oppo
4: Angiuoni con Stefano Oppo
5: Angiuoni consegna a Oppo la maglia da allenamento CRA personalizzata

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente