Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L’arte sacra nell’anima, in Serie A da guardalinee

09/08/2021, 23:59

Padova - Paolo Saetti
(1926 - 2012)
Entrato nell’AIA nel 1947
Segretario sezionale dal 1948 al 1956
Consigliere sezionale dal 1956 al 1958
Arbitro CAD fino al 1960
Guardalinee CAN fino al 1966
Commissario speciale CAD fino al 1968
Presidente di Sezione dal 1973 al 1974
Arbitro Benemerito dal 1974

Artista di pregio di opere sacre, pittore, scultore e poeta, Paolo Saetti era specializzato in paleografia gotico - latina e si č dedicato prevalentemente all’arte sacra. Fondatore di circoli artistici e molto attivo nell'Unione Cattolica Artisti Italiani, ha avuto l'onore di veder esporre le proprie opere anche all’estero. Sue pale d'altare, veri ed autentici capolavori dell'arte, si trovano in diverse chiese di Padova e provincia: immancabile il dono delle sue litografie agli associati patavini ed agli illustri ospiti, divenute negli anni un prezioso omaggio in occasione di ricorrenze ed eventi istituzionali della Sezione.
Maestro d’arte, ma anche uomo di sport: č stato insignito del titolo di “Padovano Eccellente” nel 2009 e tra le motivazioni menzionate vi furono anche i suoi 60 anni di appartenenza alla classe arbitrale e la Presidenza della Sezione patavina, oltre che la Presidenza regionale delle Polisportive Giovanili Salesiane. Dismesso nel 1960 dalle Serie C, divenne guardalinee di Angonese e Gussoni fino al 1966 per poi dedicarsi alla Sezione, dapprima come Commissario Speciale, poi come Organo Tecnico e Presidente, dimostrando sempre la sua vicinanza e la sua passione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente