Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN Beach Soccer, nella Final Eight c’è un primato… rosa

Paolo Vilardi - 09/08/2021, 12:30

Sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro si è conclusa nella giornata di ieri, la Final Eight del beach soccer. Tra le prodezze balistiche dei calciatori che contraddistinguono questa spettacolare disciplina, gli arbitri hanno ben figurato anche nelle due gare di finale, dirigendo concentrati al massimo e senza sbavature tecniche.
La partita conclusiva dell’Under 20, Lazio – Viareggio, è iniziata alle 16:30 ed è stata arbitrata da Vincenzo Fagnani di Termoli (A1) e Davide Musumeci di Catania (A2). La finale scudetto della Serie A, Terracina Pisa, giocata dalle 18, è stata diretta da Fiammetta Susanna di Roma 2, prima donna dalla CAN Beach Soccer ad arbitrare una finale maschile. L’A2 è stato Andrea Marton di Mestre.
Gli altri otto arbitri che hanno preso parte alla competizione sono stati Gionni Matticoli, Saverio Bottalico, Luca Romani, Alfredo Pavone, Moreno Longo, Davide Innaurato, Domenico Lattanzio e Attilio Sannino. Tutti sono stati impegnati a Lignano Sabbiadoro fin da giovedì scorso, giorno dell’inizio del raduno Play Off, durante il quale il Responsabile della CAN BS Marcello Caruso, insieme ai Componenti Alfredo Balconi e Vincenzo Cascone hanno approfondito in aula le varie argomentazioni tecniche.
“In questi giorni è emerso ancor di più il concetto di ‘famiglia CAN BS", grande spirito di gruppo e atteggiamenti da vera squadra. Un gruppo di ragazzi che si è sentito un corpo unico con il solo obiettivo di fare bene. Grande soddisfazione da parte di tutta la Commissione per il risultato raggiunto”, ha commentato il Responsabile della CAN BS Marcello Caruso.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente